Mercedes chiede chiarimenti FIA sul V8 della Red Bull

Mercedes chiede chiarimenti FIA sul V8 della Red Bull

Sulla Bild i tedeschi sostengono che il motore Renault abbia un taglio dei cilindri illegale

La brace cova sotto la cenere della F.1. E' bastato un Gran Premio per scatenare nel Circus le discussione sulla legalità delle singole macchine. Red Bull Racing e Lotus hanno messo sotto attacco la Mercedes F1 W03 che disporebbe di una sorta di F-duct che verrebbe attivato dall'azione del DSR. A Sepang la FIA dovrà dare un chiarimento regolamentare, altrimenti i team di Horner e Boullier potrebbero porgere un reclamo ufficiale, incendiando la stagione con ricorsi, carte bollate e avvocati. "Le discussioni sul nostro sistema - ritorna Ross Brawn - sono state utili ad allontanare lo sguardo dalle soluzioni degli scarichi!". Secondo la tedesca Bild responsabili della Mercedes hanno forti sospetti che che proprio la Red Bull Racing aggirerebbe le norme nell'uso del motore. Il giornale tedesco Bild sostiene che ad una attenta analisi fonetica dei V8 effettuata in Australia dai tecnici Mercedes, sarebbe emerso il suono strano del propulsore Renault della RB8, come se in certe situazioni si spegnessero uno o più candele nei cilindri. Norbert Haug, vice-presidente della Mercedes Motorsport, è categorico: "Non presentiamo un reclamo, ma ci sono alcune domande che abbiamo posto alla FIA e aspettiamo qualche risposta". Helmuth Marko rigetta al mittente qualsiasi accusa: "Possono cercare quello che vogliono, ma non troveranno niente di illegale!". Insomma si è innescato un meccanismo perverso di censure, minacce e proteste. E siamo solo all'inizio del mondiale! Molti osservatori avevano segnalato già nei test invernali di Jerez che il V8 Renault in chicane aveva un suono decisamente diverso. Il taglio dei cilindri oltre a consentire il soffiaggio degli scarichi nella fase di rilascio dell'acceleratore, può essere molto utile anche nella prima accelerazione, quando le monoposto rischiano il pattinamento di potenza e l'ausilio di una sorta di "traction control" permetterebbe, invece, di avere maggiore trazione. Anche la McLaren è sotto osservazione: i bene informati sostengono che a Woking sotto ad una monoposto molto conservativa come la Mp4-27 abbiano sviluppato un passaggio dei flussi molto efficace. Non dimentichiamoci, infatti, che a introdurre l'F-duct erano stati gli uomini di Paddy Lowe. In questo momento chi è fuori dai giochi è la Ferrari: la deludente F2012 per il momento non attrae lo sguardo critico degli avversari. Ed è un gran brutto segno...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie