Melbourne cambia layout per il GP d'Australia 2021

Il layout del circuito di Albert Park cambierà prima del Gran Premio d'Australia di Formula 1 du quest'anno.

Melbourne cambia layout per il GP d'Australia 2021

Il circuito avrebbe dovuto essere sottoposto alla tanto attesa riasfaltatura e alle modifiche al profilo delle curve dopo la gara di quest'anno, tuttavia alcuni di questi lavori sono stati anticipati a causa del rinvio del Gran Premio a novembre.

La fase 1 è già stata completata, con la pitlane allargata di due metri e il muro dei box spostato sul bordo della pista al posto dell'erba - una mossa che potrebbe portare ad una modifica del limite di velocità della pitlane.

La fase 2 vedrà ora effettuare delle modifiche al layout stesso, con il più grande cambiamento che arriverà nell'area delle curve 9/10. Quello che prima era un violenta staccata e immetteva in una curva stretta a destra sarà rimossa e sostituita da una transizione veloce e fluida verso la pista, lungo il bordo nord-occidentale del lago.

La velocità di ingresso alle curve 11/12 sarà quindi ora più alta, il che potrebbe destabilizzare le vetture prima della zona di frenata della curva 13 e creare un'opportunità di sorpasso.

Anche la curva 13 a destra sarà ri-profilata, con un ingresso più ampio e una variazione di camber volta a fare in modo che possa essere affrontata con traittorie differenti.

I lavori inizieranno lunedì prossimo e dovrebbero essere completati entro luglio.

La fase 3, un completo rifacimento del circuito con un asfalto più aggressivo, avrà luogo dopo la gara di novembre, se dovesse andare avanti.

Sarà il primo lavoro di ripavimentazione significativo fatto da quando le strade pubbliche sono state preparate nel 1995 per ospitare il Gran Premio d'Australia per la prima volta l'anno successivo.

Il rinnovamento del circuito di Melbourne segue anni di dibattito sul layout esistente.

Piloti e team principal sono stati a lungo critici verso il layout e la sua mancanza di chiare opportunità di sorpasso.

Motorsport.com ha rivelato in esclusiva nel 2017 che l'Australian Grand Prix Corporation aveva seriamente considerato l'eliminazione del complesso delle curve 11 e 12 in favore di una curva con una staccata più significativa, ma alla fine ha accantonato il piano.

Un nuovo accordo per ospitare il Gran Premio d'Australia fino al 2025 ha poi visto riprendere i colloqui su un cambiamento di layout, mentre il lavoro di ripavimentazione è stato segnato in vista della gara del 2022 al più tardi.

condividi
commenti
La storia di... Juan Manuel Fangio
Articolo precedente

La storia di... Juan Manuel Fangio

Articolo successivo

Podcast: Gli ingaggi shock nel Motorsport

Podcast: Gli ingaggi shock nel Motorsport
Carica i commenti