McLaren rivela: Ricciardo ha corso con il fondo danneggiato

Il pilota australiano, settimo nella gara d'esordio con la McLaren, è stato rallentato in gara da una rottura al fondo della sua MCL35M dovuta al contatto nelle prime fasi di gara con Pierre Gasly. A svelarlo è stato il team principal della McLaren, Andreas Seidl.

McLaren rivela: Ricciardo ha corso con il fondo danneggiato

Daniel Ricciardo ha colto il settimo posto al Gran Premio del Bahrain nella gara d'esordio con McLaren. Un buon risultato, ma lontano dalle aspettative iniziali. Dopo alcune verifiche fatte dal team è però apparso chiaro come la prestazione di Daniel sia stata compromessa da un guasto sulla sua MCL35M.

Il team ha trovato un danno al fondo della vettura dell'australiano. Anche questo, almeno in parte, può spiegare i 20 secondi che hanno separato l'australiano dal compagno di squadra Lando Norris.

"Sentivo di essere lento", ha dichiarato Ricciardo dopo la gara di Sakhir. "Nel primo stint con gomme Soft avevo più o meno lo stesso passo di Lando e Leclerc, ma con le medie loro sono andati via e andavano più forte. Spero che fosse un problema sulla macchina...".

E tale si è rivelato. Il team ha notato un danno al fondo della McLaren di Daniel. Questo sarebbe stato creato dal contatto nelle fasi iniziali con l'AlphaTauri di Pierre Gasly, che ha generato una considerevole perdita di deportanza.

"Nel post gara abbiamo trovato danni al fondo di Daniel dovuti all'impatto con l'AlphaTaudi a inizio gara" ha dichiarato Andreas Seidl, team principal della McLaren. "Il livello del danno è stato alto, abbiamo perso una notevole quantità di deportanza. Nonostante la perdita di prestazioni, Daniel ha usato la sua esperienza per far fronte ai problemi e portare a casa punti importanti per il team. Ora guardiamo avanti alla prossima gara".

Ricciardo, riguardo al contatto con Gasly, ha ammesso di non aver avvertito il contatto con la monoposto di Gasly: "A essere onesti non l'ho sentito e non ho capito di avere un danno. Quando ho visto Pierre a fine gara gli ho chiesto cos'è successo. Lui mi ha detto di essere finito contro di me".

"Non avevo assolutamente idea di quanto accaduto. Ma pare che il fondo sia stato danneggiato. Potrò dormire più sereno, stanotte!", ha concluso, scherzando, l'ex pilota della Renault.

condividi
commenti
Podcast: F1 1986, una vita diversa per Sir Frank Williams

Articolo precedente

Podcast: F1 1986, una vita diversa per Sir Frank Williams

Articolo successivo

Podcast: Bobbi: "Verstappen? Non doveva andare lui sullo sporco"

Podcast: Bobbi: "Verstappen? Non doveva andare lui sullo sporco"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Bahrain
Sotto-evento Gara
Piloti Daniel Ricciardo
Team McLaren
Autore Giacomo Rauli