Formula 1
30 apr
-
03 mag
Canceled
21 mag
-
24 mag
Canceled
04 giu
-
07 giu
Postponed
11 giu
-
14 giu
Postponed
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
104 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
146 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
160 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
174 giorni

McLaren non teme problemi contrattuali con la stagione allungata

condividi
commenti
McLaren non teme problemi contrattuali con la stagione allungata
Di:
, Grand prix editor
23 apr 2020, 14:49

La McLaren dubita che una potenziale estensione della stagione 2020 di Formula 1 all'anno prossimo possa causare problemi contrattuali con i suoi piloti o con il passaggio al motore Mercedes.

La McLaren dubita che una potenziale estensione della stagione 2020 di Formula 1 all'anno prossimo possa causare problemi contrattuali con i suoi piloti o con il passaggio al motore Mercedes.

La F1 rimane in attesa di capire come si evolverà la pandemia del COVID-19, che ha già costretto ad annullare o rinviale le prime nove gare della stagione.

I vertici della F1 stanno lavorando su una serie di opzioni, una delle quali è l'estensione della stagione 2020 fino all'inizio del 2021.

I piloti della McLaren, Carlos Sainz Jr. e Lando Norris, sono entrambi in scadenza di contratto alla fine del 2020, mentre la squadra è destinata a passare dai motori Renault a quelli Mercedes nel 2021.

Quando gli è stato domandato se l'estensione della stagione nel 2021 potrebbe causare problemi contrattuali, il team principal Andreas Seidl ha detto che sarebbe nell'interesse della F1 trovare soluzioni eque per tutte le parti.

Leggi anche:

"Penso che sui contratti, non importa quali contratti, non ci saranno grossi problemi" ha detto Seidl. "Penso che sarà facile trovare soluzioni, perché tutti coloro che sono coinvolti nella F1 hanno lo stesso interesse. Abbiamo dei contratti in essere. E quindi per noi non c'è motivo per non continuare con questo piano".

"Non credo che ci saranno problemi per quanto riguarda il nostro accordo con la Renault. Possiamo dire che anche lì abbiamo un rapporto aperto e trasparente, quindi non vedo alcun problema".

La McLaren ha già iniziato i colloqui con Sainz per un nuovo contratto, con l'accordo biennale dello spagnolo che scadrà alla fine del 2020.

La squadra è salita al quarto posto nel campionato costruttori l'anno scorso con Sainz e Norris, quest'ultimo protagonista di un'ottima stagione da esordiente.

Incalzato sulla possibilità che il ritardo del via della stagione possa aver cambiato i piani della McLaren, Seidl ha detto: ""La nostra posizione non è cambiata, né il modo in cui vogliamo affrontare il futuro".

"All'interno della McLaren, con Carlos e Lando, naturalmente avremmo voluto aspettare qualche e poi sederci finalmente insieme e prendere le decisioni da entrambe le parti".

"Ma anche qui, non credo che questo sia un grosso problema al momento".

Articolo successivo
Heidfeld: "Kubica sbagliava a pensare che BMW mi favorisse"

Articolo precedente

Heidfeld: "Kubica sbagliava a pensare che BMW mi favorisse"

Articolo successivo

Liberty anticipa i pagamenti ad alcuni team di F1

Liberty anticipa i pagamenti ad alcuni team di F1
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team McLaren Acquista adesso
Autore Luke Smith