Mazepin accusa Schumacher: "Mi ha f*****o il giro!"

Non accenna a placarsi la tensione all'interno del box della Haas. Mazepin ha accusato Mick Schumacher di aver deliberatamente rovinato il suo giro. Il tedesco, però, è caduto dalle nuvole.

Mazepin accusa Schumacher: "Mi ha f*****o il giro!"

Anche nella giornata di ieri si sono vissuti momenti di tensione in casa Haas. Nelle battute conclusive del Q1 Mick Schumacher e Nikita Mazepin sono stati protagonisti di scaramucce il pista con il tedesco che ha superato il compagno di squadra quando entrambi si stavano preparando per l’ultimo giro lanciato, ed il russo che nel tentativo di sopravanzare daccapo il campione 2020 della F2 si è dovuto gettare di corsa all’interno per evitare di essere tamponato da Sebastian Vettel..

La lotta tutta interna al team diretto da Gunther Steiner ha finito infatti col penalizzare il quattro volte campione del mondo. Seb stava concludendo il proprio giro cronometrato quando si è trovato davanti le due Haas che procedevano a rilento in prossimità dell’ingresso dell’ultima curva ed è stato costretto ad alzare il piede venendo così eliminato già nel Q1.

La FIA ha deciso di non prendere provvedimenti per quanto avvenuto dato che in quella zona del tracciato c’erano ben sei vetture che stavano procedendo a rilento per lanciarsi, ma tra Schumacher e Mazepin la questione non è finita lì.

Il russo ha infatti accusato il tedesco di avergli deliberatamente rovinato il giro: “Sono davvero seccato. Sapete come funzionano le regole in un team di F1. In un fine settimana sei alla guida della prima vettura, quello successivo non lo sei, e così via. Questo fine settimana era il mio turno di essere la prima vettura”.

“A Imola sono stato rimproverato dal team per aver superato la prima vettura, ma adesso è già la seconda volta che il mio compagno di team mi supera e mi fa precipitare nel traffico fottendomi il giro di proposito”.

“Non sono assolutamente contento. Se lo fai una volta può capitare, ma se succede due volte allora è intenzionale. In un team non dovrebbero esserci tensioni del genere”.

Intervistato sulla questione da Sky Germany, Mick Schumacher è sembrato cadere dalle nuvole: “Onestamente non so di cosa stia parlando”, sono state le prime parole del tedesco.

“Non so se dal suo lato del box gli abbiano fatto arrivare il messaggio, ma ho chiesto se potevo superarlo perché le mie gomme erano piuttosto fredde e lui di solito fa un giro di preparazione più lento del mio”.

“Ho ricevuto l’Ok e l’ho superato e poi si è inserito anche Lando tra di noi. Non credo che debba farne un dramma perché il suo giro non è stato rovinato da questo episodio”.

“Ne discuteremo internamente col team, ma da parte mia non credo di aver fatto nulla di sbagliato”.

condividi
commenti
Kimi si ritira: i vent'anni di Raikkonen in F1

Articolo precedente

Kimi si ritira: i vent'anni di Raikkonen in F1

Articolo successivo

Red Bull: c'è un ricciolo nel convogliatore di flusso

Red Bull: c'è un ricciolo nel convogliatore di flusso
Carica i commenti