Massa: "La Ferrari non vince perché sente troppa pressione. Devono lavorare più tranquilli"

condividi
commenti
Massa:
Jonathan Noble
Di: Jonathan Noble
16 ott 2018, 09:34

Il pilota brasiliano che attualmente corre in Formula E ha espresso il proprio parere sulla situazione della Ferrari e sugli errori commessi nel corso di questa stagione.

La Ferrari sembrava essere in grado di poter finalmente contendere i titoli mondiali di F1 alla Mercedes sino alla fine. Invece, dopo un'ottima prima metà di stagione, ha patito una serie di errori fatti da Vettel e del team stesso che ha permesso alle Frecce d'Argento e Lewis Hamilton di avvicinarsi all'ennesimo titolo dell'ultimo quinquennio.

Hamilton potrà essere incoronato campione del mondo ad Austin già questa domenica se Vettel non riuscirà a fare meglio del terzo posto.

Massa, che ha guidato per la Ferrari dal 2006 al 2013 sfiorando il titolo mondiale nel 2008, pensa che il team di Maranello possa tornare a vincere i mondiali a patto di gestire molto meglio i livelli crescenti di stress.

"Abbiamo vinto i titoli 2007, poi il Costruttori nel 2008. In seguito la Ferrari ha iniziato ad avere problemi e non è più stata in grado di vincere di nuovo", ha dichiarato Massa a Motorsport.com.

"Forse quando ho lasciato la Ferrari nel 2013 la situazione era molto simile a quella di oggi: pressione per vincere. Il team sta lottando per tenere la pressione quanto più bassa possibile, stanno lottando per fare il proprio lavoro in maniera efficiente".

"Penso che quest'anno, anche se non sto dicendo che abbiano già perso il titolo, hanno perso la battaglia a causa di alcuni errori. Forse perché sentono la pressione in maniera superiore rispetto alla Mercedes. Loro hanno molta meno pressione rispetto alla Ferrari".

"La Mercedes ha vinto nelle ultime 4 stagioni: è molto più facile con un titolo nelle tue mani. Hanno più possibilità di commettere errori, hanno meno pressione".

Felipe crede che l'unico modo in cui la Ferrari possa cambiare le cose è una gestione perfetta della squadra, tenendola al riparo dalle pressioni esterne.

"Penso sia necessario trovare il modo giusto di lavorare, il modo di preparare le cose nel modo più tranquillo, in una maniera più mirata", ha proseguito il pilota brasiliano.

"La Ferrari è una squadra straordinaria e devo dire che la SF71H è una monoposto piuttosto buona, stanno facendo un buon lavoro, ma forse mancano alcune piccole cose".

Articolo successivo
Rosberg: "Non batti la Mercedes se non sei perfetto: la Ferrari non ha saputo esserlo"

Articolo precedente

Rosberg: "Non batti la Mercedes se non sei perfetto: la Ferrari non ha saputo esserlo"

Articolo successivo

Stroll ha già pagato i creditori della Force India

Stroll ha già pagato i creditori della Force India
Carica i commenti