Spa libere 3: Webber fa risorgere la Red Bull

Spa libere 3: Webber fa risorgere la Red Bull

Dietro l'australiano Hamilton, Vettel e Button. In difficoltà la Ferrari solo sesta con Massa

Mark Webber riporta sugli scudi la Red Bull Racing nell'ultima sessione di prove libere del Gp del Belgio. L'australiano è stato il più veloce in 1'46”106, cancellando tutti i dubbi di ieri, visto che aveva concluso solo al 18. posto. La sessione si è svolta sull'asciutto fino ad una quarto d'ora dalla fine quando ha cominciato a piovere nella parte della pista più vicina ai box, precludendo la possibilità di migliorare le prestazioni. La maggior parte dei piloti è rientrata ai box, mentre alcuni hanno preferito continuare a girare per simulare le condizioni che troveranno verosimilmente in qualifica alle ore 14. Dietro alla Red Bull c'è Lewis Hamilton distaccato di un decimo e poco più, a riprova che la McLaren sembra aver ritrovato il filo della competitività. La conferma arriva da Button risalito fino al quarto posto a meno di tre decimi dal leader. In mezzo c'è Sebastian Vettel: il tedeschino ha accusato un piccolo problema di elettronica in un'usciota dai box. La Rb6 si è spenta e i meccanici hanno dovuto spingerla nel box per una facile riparazione. E la Ferrari? La dominatrice di ieri è sparita dalle posizioni che contano: Fernando Alonso è sesto, preceduto anche dalla Renault R30 di Robert Kubica, molto a suo agio con l'F-duct. I dubbi dello spagnolo palesati ieri sono emersi puntualmente oggi: la F10 è competitiva sul bagnato, mentre non è a punto sull'asciutto. Considerato che le qualifiche potrebbe essere condizionate dall'acqua, a Maranello possono sperare in bene, ma i dati oggettivi dimostrano che la Rossa è indietro rispetto a Red Bull e McLaren: Massa è settimo a 0"8 dalla prima posizione. Con l'asciutto si è anche ridimensionata la Force India, molto brillante ieri con l'asfalto bagnato: Sutil è precipitato dal secondo al nono posto. In casa Mercedes, invece, si segnala Michael Schumacher davanti al compagno di squadra Nico Rosberg: certo sono 14. e 15. rispettivamente, per cui nel team di Ross Brawn c'è ben poco da ridire, ma Michael vuole ribadire che non è tanto lui il "bollito" quanto la macchina inadeguata alle sue doti di guida. FORMULA 1, Spa Francorchamps, 28/08/2010
 I tempi della 3. sessione di prove libere


 1. Mark Webber - Red Bull-Renault – 1'46”106 2. Lewis Hamilton – McLaren-Mercedes - +0”117 3. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – +0”290 4. Jenson Button - McLaren-Mercedes - +0”291 5. Robert Kubica – Renault - +0”386 6. Fernando Alonso - Ferrari – +0”521 7. Felipe Massa – Ferrari - +0”856 8. Adrian Sutil - Force India-Mercedes – +0”958 9. Nico Hulkenberg - Williams-Cosworth - +1”054 10. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari – +1”190 11. Pedro de la Rosa – Sauber-Ferrari – +1”282 12. Vitaly Petrov - Renault – +1”300 13. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - +1”406 14. Michael Schumacher - Mercedes – +1”589 15. Nico Rosberg – Mercedes - +1”731 16. Sebastien Buemi – Toro Rosso-Ferrari – +1”799 17. Jaime Alguersuari – Toro Rosso-Ferrari – +1”875 18. Vitantonio Liuzzi - Force India-Mercedes – +2”586 19. Jarno Trulli - Lotus-Cosworth - +4”494 20. Bruno Senna - HRT-Cosworth - +5”027 21. Heikki Kovalainen - Lotus-Cosworth - +5”278 22. Lucas di Grassi – Virgin-Cosworth - +5”411 23. Timo Glock – Virgin-Cosworth – +5”563 24. Sakon Yamamoto - HRT-Cosworth - +5”895

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag produzione