Lotus Renault: ecco gli scarichi laterali rivoluzionari!

Lotus Renault: ecco gli scarichi laterali rivoluzionari!

Geniale soluzione che soffia davanti alle pance e indirizza il flusso verso il diffusore

Le nostre anticipazioni non sono state smentite dai fatti: la Lotus Renault ha fatto centro! Se i tecnici di Enstone volevano sorprendere, dobbiamo ammettere che ci sono riusciti: nel paddock di Valencia non si fa che discutere degli scarichi della inedita R31. L'interessante monoposto di James Allison, infatti, ha lasciato tutti a bocca aperta quando si sono visti gli scarichi che non soffiano come tradizione vuole nel retrotreno, ma seguono la scocca in un percorso contrario alla logica per sbucare all'altezza dell'inizio delle pance e sfogano i gas roventi proprio in un punto nevralgico per l'aerodinamica, vale a dire dove i deviatori di flusso all'esterno delle pance fanno riattaccare in modo forzoso i filetti al corpo vettura, indirizzandoli verso il retrotreno. L'aria calda accelera i passaggi di aria, aumentandone la portata e quindi favorisce un aumento del carico aerodinamico. Se i motoristi della Renault hanno dato l'ok a questa soluzione che certamente penalizza la piena efficienza del motore è segno che gli aerodinamici devono aver tratto delle indicazioni molto positive, tali da superare gli eventuali problemi. Radio paddock aveva annunciato che Red Bull Rb6 e Lotus Renault R31 si sarebbero presentate in pista (se non ai test, quanto meno alle prime gare della stagione 2011) con valori di carico vicini a quelli della stagione scorsa. Se le indiscrezioni dovessero essere confermate i tifosi ferraristi avrebbero di che preoccuparsi, visto che per effetto delle limitazioni regolamentari decise dalla FIA (divieto del doppio estrattore) si è registrata una perdita di carico aerodinamico pari al 30 per cento e che il recupero non sarebbe stato possibile se non con degli artifizi regolamentari. E se gli scarichi Lotus Renault non sono che l'inizio, dobbiamo aspettarci una stagione piena di elementi molto interessanti: come dimenticare, per esempio, la Toro Rosso a doppio fondo che riprende il concetto della Ferrari F92A? Questi sono i primi assi che vengono messi sul tavolo: aspettiamo con curiosità quando a muoversi saranno i top team che per il momento preferiscono stare abbonati e non scoprire troppo presto le carte. Voi cosa ne pensate?

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Test
Circuito Vallelunga
Articolo di tipo Ultime notizie