Leclerc: "Sorpreso da come Ferrari stia lavorando per il 2022"

Charles Leclerc si è detto contento di aver colto il terzo posto nel Mondiale Costruttori, ma di non essere tranquillo, perché la McLaren è forte. Inoltre, si è detto impressionato dal lavoro che la Ferrari sta facendo per il 2022.

Leclerc: "Sorpreso da come Ferrari stia lavorando per il 2022"

Charles Leclerc si prepara ad affrontare il fine settimana di gara di Interlagos, sede del Gran Premio del Brasile, dopo aver aiutato la Ferrari a riprendersi il terzo posto nel Mondiale Costruttori assieme a un ottimo Carlos Sainz Jr.

Ora il team di Maranello ha 13,5 punti di vantaggio nei confronti della squadra che ha sede a Woking. Un margine ancora esiguo, che, di fatto, non può certo lasciare tranquilli gli uomini in rosso. Charles Leclerc ha parlato di questo e di tanto altro nella conferenza stampa piloti andata in scena oggi al Carlos Pace di San Paolo.

Non solo presente, ma anche futuro. Perché il talento di Maranello ha anche raccontato quanto sia rimasto impressionato dal lavoro che sta facendo la Ferrari nella propria Gestione Sportiva in vista della prossima stagione. E' evidente che le difficoltà delle ultime stagioni abbiamo fortificato un ambiente che ha tanta voglia di tornare a lottare sino in fondo per gli iridi di Formula 1.

Charles, dopo il Messico siete tornati al terzo posto nel Mondiale Costruttori e ora avete un vantaggio di 13,5 punti nei confronti della McLaren. Siete più tranquilli ora?
"Non siamo certamente tranquilli. Dovremo fare tutto perfetto anche in questo weekend perché la McLaren è davvero vicina nel Mondiale Costruttori. Ha mostrato di essere forte, dunque dovremo concentrarci su noi stessi per fare tutto perfettamente. E' anche vero però che questo, per noi, è un buon momento. Abbiamo fatto ottimi progressi nelle ultime 6 gare, abbiamo ridotto il gap da loro e ora siamo davanti. ma dobbiamo continuare e non vedo l'ora di correre qui. Anche AlphaTauri ha mostrato di essere molto forte in Messico, è stata molto veloce. E anche se è dietro di noi nel Mondiale ha fatto vedere ottime cose. Noi, però, dobbiamo concentrarci solo su di noi e fare il massimo che possiamo".

Cosa pensi della Sprint Qualifying da disputare al Carlos Pace di San Paolo?
"Sono contento che in Brasile ci sia il nuovo format, perché di solito la giornata del venerdì è un po' noiosa mentre con le qualifiche già al primo giorno del weekend potrà essere più eccitante per tutti. Per quanto riguarda la giornata di sabato, invece, la Sprint Qualifying ha bisogno di qualche ritocco per il futuro, ma sono molto eccitato per questo weekend. E' un po' diverso dal solito e per la Ferrari penso sia una buona opportunità per fare meglio".

Sei contento di come sta procedendo l'anno con Sainz? E Il team è contento di voi?
"Carlos e io siamo una bella squadra. Siamo competitivi, spingiamo l'un l'altro gara dopo gara. Impariamo l'uno dall'altro e questa cosa è buona anche per il team, che può progredire. Credo che la Ferrari sia felice di noi e anche noi siamo contenti di essere compagni di squadra ora e in futuro".

Dove sono stati fatti i passi avanti maggiori sulla macchina quest'anno?
"E' chiaro che i passi avanti siano stati fatti dal punto di vista del motore. Lo abbiamo visto per me in Russia e per Carlos in Turchia. E' un passo avanti che ci aiuta a inseguire il terzo posto nel Mondiale Costruttori. Quello è stato il passo avanti più grande, quello più visibile. Ma dietro le quinte cerchiamo sempre di ottimizzare la monoposto, fare sempre meglio ad ogni weekend ed è per quello che stiamo facendo meglio gara dopo gara".

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Photo by: Andy Hone / Motorsport Images

Il prossimo anno ci saranno monoposto molto diverse da quelle attuali. Cosa ti impressiona di più?
"E' molto difficile poter dire cosa mi stia impressionando della macchina 2022. Sarà un anno molto diverso rispetto agli ultimi. Ma posso dire che ciò che mi sta impressionando è il lavoro che sta facendo il team. Stiamo migliorando il modo con cui abbiamo lavorato nel corso degli ultimi 2 anni, migliorando come team. Difficile ora parlare di cosa mi stia impressionando nei numeri o in altre cose legate al 2022. Non abbiamo riferimenti con gli altri. Le monoposto sono troppo diverse da quelle che abbiamo visto negli ultimi anni. Non c'è nulla con cui posso fare comparazioni. Ma sono impressionato da come il team sta lavorando per il prossimo anno".

Cosa pensi della pista di Losail, in Qatar? Come ti sei preparato per affrontarla?
"Il Qatar è una pista nuova per tutti. Ho avuto modo di conoscerla solo con il simulatore. Non ho avuto molto tempo in questi giorni, ma scopriremo la pista una volta che saremo arrivati là. La miglior preparazione che si può fare per la pista è guardare degli onboard e fare lavoro di simulazione. Poi dovremo sfruttare bene i tre turni di libere nel weekend di gara".

Giunti a questo punto della stagione, la Ferrari è al livello a cui pensava di poter arrivare a inizio stagione?
"Sin da inizio anno per la Ferrari era chiaro che vincere gare sarebbe stato difficile. Abbiamo avuto belle sorprese come a Monaco e a Baku, abbiamo mostrato che stiamo lavorando nella giusta direzione e abbiamo fatto buoni passi avanti. Al momento siamo al terzo posto nel Mondiale Costruttori e quello è l'obiettivo che ci eravamo dati a inizio stagione. Credo che le cose abbiano funzionato bene".

condividi
commenti
F1 | Piola: "Il ritardo dei materiali condizionerà le squadre"
Articolo precedente

F1 | Piola: "Il ritardo dei materiali condizionerà le squadre"

Articolo successivo

Verstappen: "Se sarò campione correrò con il numero 1"

Verstappen: "Se sarò campione correrò con il numero 1"
Carica i commenti