Leclerc: "Siamo competitivi in tutte le condizioni. Ma calma..."

Charles Leclerc, pilota della Ferrari, ha ottenuto a sorpresa il secondo tempo nelle libere del GP di Turchia. L'assetto della sua SF21 è già ottimo, ma può ancora migliorare in vista di domani.

Leclerc: "Siamo competitivi in tutte le condizioni. Ma calma..."

All'Istanbul Park, sede del Gran Premio di Turchia, è andata in scena la Ferrari che non ti aspetti. Nelle prime due sessioni di prove libere del venerdì le Rosse - soprattutto con Charles Leclerc alla guida - hanno mostrato una competitività sorprendente se si prendono in considerazione le aspettative di inizio settimana.

Ieri, però, Leclerc aveva ammesso di sperare di avere un weekend molto simile a quello della passata stagione, dove la Ferrari si mostrò competitiva in un anno a dir poco disgraziato dal punto di vista sportivo: "io ero forse l’unico ad essere davvero contento perché eravamo più competitivi del solito, e di fatto stavamo lottando per ottime posizioni. Anche se poi il podio non è arrivato, visto che ho concluso la corsa in quarta posizione, mi sono comunque divertito, e nel complesso è stato un buon weekend per noi, quindi spero che si possa replicare”.

Oggi Leclerc, nel secondo turno di prove libere, è riuscito a ottenere un secondo posto che lo ha posto in vetta all'immaginaria classifica delle sorprese di giornata. Il suo miglior tempo, 1'23"970, si è rivelato più lento di appena 166 millesimi nei confronti del leader della classifica, Lewis Hamilton.

In più, questo crono è stato ottenuto con mescole a gomma media. Con le Soft, invece, Leclerc ha faticato di più e, a sorpresa, non è riuscito ad abbassare ulteriormente il suo riferimento. Ciò che però rende fiducioso il pilota della Ferrari e il team stesso è la competitività delle monoposto in tutte le condizioni, con poca e tanta benzina. Un aspetto non da poco.

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Photo by: Andy Hone / Motorsport Images

"Il feeling è stato buono per tutta la giornata ma non dobbiamo farci trasportare troppo perché i top team saranno forti e hanno carte da giocare"; ha affermato Charles a fine giornata. "Noi siamo andati molto bene anche con tanta benzina ma dobbiamo rimanere concentrati, è solo venerdì, pensare come migliorare l'assetto per la giornata di domani in vista delle qualifiche".

La Ferrari numero 16 è apparsa già competitiva, ma con un retrotreno poco preciso. Per Leclerc, questo aspetto, non è un problema. Anzi, ne esalta le doti di guida. Ad ammetterlo è stato lui stesso, con un sorriso non poco accentuato dopo il secondo posto ottenuto oggi.

"Io dell'assetto attuale sono abbastanza contento. ho il posteriore che si muove ma a me piace molto. Per ora siamo molto competitivi. Per questo motivo non penso che andremo a cambiare molto l'assetto da questo punto di vista, anche se c'è qualcosa ancora da ottimizzare".

Leggi anche:

Domani le previsioni meteo indicano la possibilità di pioggia pari al 70%, dunque molto probabile. Questo potrebbe sconvolgere quanto visto oggi su asfalto asciutto. Eppure Leclerc è piuttosto sicuro di poter fare bene qualora le Intermedie dovessero essere la scelta più corretta per affrontare la pista bagnata.

"Se dovesse piovere vediamo. In alcuni posti eravamo molto competitivi con le Intermedie, con le gomme da bagnato invece facciamo più fatica, per cui dovremo vedere come andrà domani".

condividi
commenti
Fotogallery F1: le prove libere del Gran Premio di Turchia
Articolo precedente

Fotogallery F1: le prove libere del Gran Premio di Turchia

Articolo successivo

Sainz: "Senza penalità potrei lottare per il podio"

Sainz: "Senza penalità potrei lottare per il podio"
Carica i commenti