Leclerc: "L'obiettivo è restare davanti alle McLaren"

Il monegasco della Ferrari è parso deluso al termine delle qualifiche per aver ottenuto soltanto il settimo crono, ma confida nella Sprint Qualifying di domani per recuperare con un occhio sempre al Costruttori.

Leclerc: "L'obiettivo è restare davanti alle McLaren"

L’insolita qualifica del venerdì andata in scena sul tracciato di Interlagos ha lasciato l’amaro in bocca a Charles Leclerc. Il monegasco della Ferrari, infatti, ha completato la sessione ottenendo soltanto il settimo tempo con il crono di 1’08’’960 ed ha perso la sfida interna con Carlos Sainz.

Nell’economia di questa giornata, però, deve essere preso in considerazione quanto accaduto in Q1 quando Leclerc, in occasione del primo tentativo, è andato largo in curva 4 e si è visto cancellare il tempo per essere andato oltre i limiti della pista di qualche centimetro.

L’introduzione di questi track limits, però, è stata resa nota ai piloti soltanto al termine delle FP1. Michael Masi, infatti, ha deciso di introdurre questa novità dopo aver consentito a tutti di prendere le misure del tracciato nell’ora di prove libere lasciando tutti spiazzati.

A farne le spese è stato proprio Leclerc. Charles, dopo essere sceso in pista con il quantitativo di benzina utile ad affrontare un solo tentativo, è dovuto tornare ai box a 6 minuti dal termine per imbarcare altro carburante, ma così facendo ha bruciato un set supplementare di Pirelli soft.

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Photo by: Charles Coates / Motorsport Images

 Ai microfoni di Sky Sport F1 HD, Leclerc è apparso rammaricato per il risultato odierno, ma non ha voluto utilizzare i nuovi track limits introdotti all’ultimo minuto come giustificazione per una prestazione al di sotto delle aspettative.

“L’introduzione dei nuovi track limits è stata complicata per me ma anche per gli altri. Alla fine cambiare le regole dalle libere alle qualifiche non è il massimo ma è valso per tutti. Questa, però, non deve essere una scusa per un giro non impeccabile in Q3”.

Quanto ha influito sulla qualifica il fatto di aver avuto a disposizione un set in meno di rosse da utilizzare nel Q3? Di sicuro ha avuto un impatto importante, ma Leclerc ha subito provato a voltare pagina pensando al riscatto nella Sprint Qualifying di domani.

“Ho perso un po' il ritmo in Q3 con la gomma usata. La qualifica è andata così, ma domani proveremo a massimizzare il nostro potenziale”.

Partendo dalla settima casella sarà interessante capire che tipo di strategia utilizzare nella gara Sprint: andare all’attacco o tenere un occhio sulle McLaren per guardare al traguardo del terzo posto nel Costruttori?

“Dobbiamo fare una bella partenza e sperare di fare un po' meglio. Nonostante il risultato odierno non sia quello che mi aspettavo siamo comunque davanti alle due McLaren.  Questa è la cosa più importante e dobbiamo provare a restare davanti a loro”.

condividi
commenti
Sainz: "Risultato figlio del feeling crescente con la SF21"
Articolo precedente

Sainz: "Risultato figlio del feeling crescente con la SF21"

Articolo successivo

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis, giro veloce figlio del motore fresco"

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis, giro veloce figlio del motore fresco"
Carica i commenti