Leclerc: "La crescita della Ferrari non è del tutto una sorpresa"

Charles Leclerc non è sorpreso dal recupero fatto dalla Ferrari quest'anno, dopo la disastrosa stagione che la Rossa ha vissuto nel 2020.

Leclerc: "La crescita della Ferrari non è del tutto una sorpresa"

La squadra di Maranello ha vissuto una delle peggiori stagioni della sua storia lo scorso anno, chiudendo al sesto posto nella classifica costruttori, il suo peggior risultato dal 1980 ad oggi.

Nonostante lo sviluppo del telaio sia limitato dai regolamenti in questa stagione, la Ferrari è una delle squadre che sono migliorate maggiormente, con la conquista di tre piazzamenti a podio, ma soprattutto con Leclerc che è arrivato davvero ad un passo dalla vittoria nel Gran Premio di Gran Bretagna del mese scorso.

Tuttavia, avendo visto l'impegno che è stato messo in fabbrica ed in pista, il pilota monegasco non si è detto troppo sorpreso di questa svolta del Cavallino.

"E' meglio del previsto", ha detto quando gli è stato chiesto di fare un bilancio della stagione della Ferrari finora. "Penso che però ci sia tanto lavoro dietro a questa crescita. Posso vederlo ogni volta che vado a Maranello e qui in pista. Quindi non è del tutto una sorpresa".

"Ovviamente, c'è stata una grande crescita rispetto all'anno scorso. Questo è bello da vedere e dimostra anche che stiamo lavorando nel modo giusto. Ma la strada è ancora lunga, perché il nostro obiettivo è quello di tornare in vetta".

"Quindi sì, non ci stiamo concentrando tanto sulle aspettative, quando sul lavoro da fare a Maranello e in pista, cercando di massimizzare tutto, per tornare dove vogliamo essere il prima possibile", ha aggiunto.

Leggi anche:

Leclerc poi ha aggiunto che l'arrivo di Carlos Sainz come compagno di squadra è stato positivo sia per lui che per la squadra, perché ha portato nuovo entusiasmo e voglia di tornare a vincere.

"Mi sto godendo questa stagione. Non è una fase facile per la squadre. Stiamo cercando di ricostruire le basi per tornare al top il prima possibile. Questo poi è il mio primo anno con Carlos come compagno di squadra".

"Sta andando bene, molto bene. Ci stiamo spingendo a fare meglio a vicenda. Lui è un tipo molto competitivo e questo è fantastico per me".

"E sì, come squadra stiamo lavorando molto bene. Stiamo cercando di utilizzare quest'anno per acquisire esperienza ed essere più pronti possibile il prossimo anno, che sarà un anno molto importante. Senza dimenticare ovviamente questa stagione, nella quale cercheremo di massimizzare i nostri risultati".

condividi
commenti
F1: il GP di San Paolo può slittare di una settimana?

Articolo precedente

F1: il GP di San Paolo può slittare di una settimana?

Articolo successivo

Gasly, AlphaTauri o Red Bull?: "Avrò risposte nella pausa estiva"

Gasly, AlphaTauri o Red Bull?: "Avrò risposte nella pausa estiva"
Carica i commenti