Leclerc: "In Q3 ho faticato, ma domani parto con le medie"

Charles Leclerc non è andato oltre l'ottavo tempo nelle qualifiche del GP del Portogallo, non avendo sfruttato al meglio i due treni di Soft utilizzate. Domani, però, potrà partire con gomme Medium, una mescola che ha mostrato di avere meno graining della Soft.

Leclerc: "In Q3 ho faticato, ma domani parto con le medie"

L'ottavo che non ti aspetti. Charles Leclerc non è andato oltre questo risultato nelle qualifiche del Gran Premio del Portogallo, svolte questo pomeriggio sul tracciato di Portimao.

Il pilota della Ferrari è riuscito a qualificarsi per la Q3 con gomme Medium, dunque domani scatterà in griglia con le mescole riconoscibili dalla banda gialla sulle spalle, ma in Q3, il momento decisivo che disegna la Top 10, ha faticato molto.

Ad ammetterlo è stato lui stesso qualche minuto dopo il termine delle prove ufficiali, non nascondendo l'amarezza per non essere riuscito a fare bene e a sfruttare le gomme Soft.

"Ho fatto fatica, sono stato molto inconsistente e ho fatto fatica in Q3. Di solito invece quando arrivo in qualifica ho buona fiducia per fare il giro veloce, ma stavolta non è andata bene. Sono andato bene in Q2 con gomme medie e spero sia una buona cosa per la gara ma in Q3 ho fatto fatica, invece Carlos ha fatto una bella Qualifica. Spero che avendo una diversa scelta di mescole possiamo fare una buona gara".

Leclerc ha spiegato le motivazioni che lo hanno portato a provare - e trovare - la qualificazione in Q3 con le Medium, e non con le Soft.

"Ho visto che le Soft hanno mostrato di avere graining nel corso delle prove libere. Anche le Medie lo hanno ma penso proprio che domani le medie possano avere un comportamento migliore, mentre le Soft dovrebbero soffrire maggiormente il graining".

Le qualifiche di questo pomeriggio hanno mostrato che tanti piloti hanno un passo tale da potersi giocare le posizioni alle spalle di Mercedes e Red Bull. Anche per questo Leclerc non si è voluto sbilanciare, credendo però fermamente nella scelta che lo porterà a scattare domani con gomme Medium al pari dei migliori.

"Per domani siamo tutti molto vicini. Se le condizioni dovessero rimanere le stesse di oggi riuscirà ad arrivare davanti chi farà meno errori. Perché è molto facile perdere il posteriore della monoposto a causa del vento, si muove molto. Per cui chi sbaglierà meno, riuscira a stare davanti".

condividi
commenti
Podcast F1: Chinchero analizza le Qualifiche del GP del Portogallo
Articolo precedente

Podcast F1: Chinchero analizza le Qualifiche del GP del Portogallo

Articolo successivo

Binotto: "Per la Ferrari il bicchiere è mezzo pieno"

Binotto: "Per la Ferrari il bicchiere è mezzo pieno"
Carica i commenti