Leclerc: "Il passo è promettente, dobbiamo confermarci"

Il monegasco ha chiuso la seconda sessione di libere con il 2° tempo e si è detto soddisfatto dei progressi visti in una giornata caratterizzata da un asfalto con pochissima aderenza.

Leclerc: "Il passo è promettente, dobbiamo confermarci"

Giro dopo giro il disappunto iniziale per una pista a grip ‘zero’ si è progressivamente trasformato in un sorriso. Prima è arrivata una buona simulazione di qualifica, poi la conferma di un passo molto veloce anche nei long-run, e Charles Leclerc, terminata la giornata, ha sfoggiato un’espressione divertita e soddisfatta. Proprio ieri il monegasco, parlando delle quattro gare che mancano al termine della stagione, si era augurato l’arrivo di un’opportunità per lasciare un segno e puntare a quel terzo posto nella classifica Costruttori che oggi per la Ferrari sembra un traguardo molto in salita. Ventiquattr’ore dopo quell’opportunità non sembra poi un desiderio irrealizzabile, e magari anche in tempi brevi.

Che giornata è stata?

“Appena sono sceso in pista ho subito pensato che sarebbe stata una giornata da dimenticare, ma giro dopo giro ammetto che ho iniziato a divertirmi, sempre di più!  Quindi alla fine di queste due sessioni non posso che confermare quanto sia stato bello guidare in condizioni di grip così basso. Ovviamente non è una condizione normale per la Formula 1 e bisogna evitare che accada nuovamente, ma in termini di guida è stato molto divertente ed abbiamo anche confermato una buona competitività. Non credo che le condizioni miglioreranno molto nel corso del fine settimana, quindi è stato positivo riuscire a fare un bel po' di chilometri e con buoni riscontri. L’obiettivo è capire bene come comportarci in vista di domani, e speriamo di massimizzare tutto al meglio per puntare ad un buon risultato”.

Hai mai vissuto una giornata con queste condizioni di pista?

“No, ma nel kart ne ho vissuta una…esattamente opposta, ricordo che disputammo una corsa resa difficilissima dal troppo grip! Oggi è stato il contrario, non avevo mai guidato in condizioni di così scarsa aderenza con gomme slick, sembrava davvero di essere sul ghiaccio, ma come ho detto, alla fine è stata una giornata divertente”.

La SF1000 è sembrata adattarsi bene a queste condizioni. Credi che manterrete questo passo per il resto del weekend?

"Lo spero davvero! Al momento le previsioni meteo non sono così rassicuranti in vista di domani, e non ho proprio idea di come potrebbe essere guidare qui sotto la pioggia su questo asfalto. Non credo che ci aspetti un sabato semplice, ma se riusciremo a fare tutto alla perfezione credo che ci potremmo confermare competitivi, e spero davvero che possa presentarsi per noi una buona opportunità”.

Charles Leclerc, Ferrari nel paddock
Charles Leclerc, Ferrari nel paddock
1/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari e Charles Leclerc, Ferrari parlano ai media
Sebastian Vettel, Ferrari e Charles Leclerc, Ferrari parlano ai media
2/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari
3/17

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari
4/17

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
5/17

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
6/17

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
7/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
8/17

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
9/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
10/17

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
11/17

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
12/17

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
13/17

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
14/17

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S.20
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S.20
15/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
16/17

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
17/17

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

condividi
commenti
Red Bull e Ferrari: è vera gloria o la Mercedes bluffa?
Articolo precedente

Red Bull e Ferrari: è vera gloria o la Mercedes bluffa?

Articolo successivo

Red Bull: c'è un doppio soffiaggio nel cape della RB16!

Red Bull: c'è un doppio soffiaggio nel cape della RB16!
Carica i commenti