Leclerc: "Il nuovo simulatore? Un miglioramento in ogni aspetto"

Il monegasco della Ferrari ha fatto il punto sulla sua stagione, parlando anche dei miglioramenti fatti dalla Ferrari nel 2021 che saranno validi anche in futuro. Poi ha speso parole importanti per il nuovo simulatore di Maranello.

Leclerc: "Il nuovo simulatore? Un miglioramento in ogni aspetto"

La Ferrari arriva a Yas Marina, sede dell'ultimo gran premio del Mondiale 2021 di Formula 1, con alte possibilità di concludere al terzo posto nel Mondiale Costruttori. Se così dovesse essere, il team del Cavallino Rampante avrebbe ottenuto l'obiettivo stagionale imposto prima dei test invernali svolti lo scorso febbraio.

Arrivati all'ultimo atto della stagione, Charles Leclerc ha tirato le somme di quanto è riuscito a fare e a ottenere nell'arco di questo 2021. Il bilancio di fine stagione, secondo il monegasco, è positivo. Il team è cresciuto, è migliorato non poco rispetto alla passata stagione.

"Sono felice della mia stagione. Quest'anno siamo stati piuttosto sfortunati in qualche gara, in cui abbiamo perso diversi punti come a Monaco, Budapest, ma anche su altre piste. Ma quello fa parte della stagione e al di là di quello credo di aver avuto una buona stagione".

"Siamo progrediti come team rispetto al 2020, dopo una stagione molto complessa, ma abbiamo lavorato assieme nella giusta direzione e finalmente abbiamo visto un po' di risultati arrivare in questa stagione. Dunque spero che per noi possano arrivare soddisfazioni molto più grandi a partire dalla prossima stagione".

Ciò che la Ferrari ha migliorato di più nel corso degli ultimi 12 mesi sono le operazioni in pista e anche, se non soprattutto, al lavoro da fare sul pacchetto-vettura a propria disposizione. Massimizzare il potenziale di una vettura è importantissimo, specialmente nella Formula 1 odierna. Ecco perché, secondo Leclerc, questi miglioramenti non potranno fare altro che giovare alla Ferrari nel 2022 e in futuro.

"Abbiamo ottimizzato le operazioni in pista e il modo di massimizzare il pacchetto in nostro possesso. Credo che abbiamo fatto un grande lavoro nel corso di questa stagione. Certo, c'è ancora molto da fare per la vettura 2022. Ma come team stiamo lavorando bene e sappiamo quali siano stati i nostri punti deboli. Ci stiamo lavorando. Siamo cresciuti molto come squadra nel 2021".

Il nuovo simulatore promette bene

 

La Ferrari, poi, ha adottato un nuovo simulatore che va a sostituire il "ragno" utilizzato nel corso delle ultime stagioni. Leclerc ha ammesso di non averlo ancora usato, ma ha comunque voluto parlarne e lo ha fatto con toni entusiastici.

"Per il momento non l'ho usato, dunque vedremo come va. Io però credo sembri fantastico. E sì, vedremo. Io credo sia un miglioramento in ogni cosa, sotto ogni aspetto, specialmente dal punto di vista delle sensazioni per noi piloti. E' molto difficile ricrearle e fare in modo che assomigli molto a ciò che avvertiamo nelle monoposto. Dunque penso sia un passo avanti soprattutto riguardo il feeling di noi piloti. Quello dovrebbe essere uno dei miglioramenti. ma non l'ho ancora provato".

Leggi anche:

Per concludere, Leclerc ha dato un suo parere su quanto accaduto tra Verstappen e Hamilton a Jeddah, con l'olandese che ha fatto brake test nei confronti del 7 volte iridato e, a fine gara, è stato punito con 10" da aggiungere al tempo di gara. Questo, però, ricordiamo che non ha influito sul risultato finale.

"Non vorrei essere coinvolto nel duello tra Max e Lewis, in quello che è successo, ma ovviamente a Jeddah è stato tutto molto confuso. Ho visto gli onboard ed era tutto confuso. Forse, però, l'ultima parte del loro duello è stato un po' oltre il limite, a mio avviso", ha concluso il pilota della Ferrari.

condividi
commenti
Raikkonen: "Ultima gara? Non vedo l'ora che finisca!"
Articolo precedente

Raikkonen: "Ultima gara? Non vedo l'ora che finisca!"

Articolo successivo

Piola: “Tensione ad Abu Dhabi? Ricordo Hunt dormire nella M23”

Piola: “Tensione ad Abu Dhabi? Ricordo Hunt dormire nella M23”
Carica i commenti