Leclerc: "Fatto il massimo, ma la McLaren ne ha di più"

Il monegasco è riuscito a guadagnare due posizioni al via ed ha chiuso la Sprint Qualifying di Monza in sesta posizione. Charles ha dato il massimo, ma ha sottolineato come questo weekend le McLaren sembrino imprendibili.

Leclerc: "Fatto il massimo, ma la McLaren ne ha di più"

Quello di Monza è stato un weekend sino ad ora complicato per la Ferrari. Carlos Sainz ha distrutto l’avantreno della sua SF21 in occasione delle FP2, mentre Charles Leclerc è stato costretto a concludere in anticipo la sessione per una intossicazione che ha richiesto anche una visita al centro medico.

Le premesse per soffrire anche nella Sprint Qualifying del sabato pomeriggio c’erano tutte, eppure il monegasco è riuscito a sfruttare al meglio le occasioni che si sono presentate per guadagnare due posizioni rispetto alla qualifica e chiudere in sesta piazza.

Conclusa una Sprint Qualifying priva di emozioni per il pubblico in pista ed a casa, Leclerc ha subito voluto rassicurare sulle sue condizioni fisiche. Charles ha sottolineato di non essere al 100%, ma di essere soddisfatto per il risultato odierno.

“Fisicamente ho passato dei giorni migliori, non sto benissimo, ma oggi siamo riusciti a svolgere al meglio il nostro lavoro in pista e sono molto contento per questo”.

Leggi anche:

Leclerc, ai microfoni di Sky Sport F1 HD, ha poi posto l’accento sullo stato di forma della McLaren sul circuito di Monza. Le MCL35M di Ricciardo e Norris sembrano assolutamente imprendibili per via della loro velocità di punta e Charles ha evidenziato come in questo weekend sarà necessario correre in difesa in attesa di piste più favorevoli alla SF21.

“Oggi siamo riusciti a massimizzare il nostro potenziale. Purtroppo questo weekend la McLaren ne ha di più di noi. Dobbiamo cercare di racimolare quanti più punti possibile”.

“Onestamente non credo che domani potremo fare più di quanto visto oggi, ma mai dire mai. Se faremo tutto in modo perfetto sono certo che potremo mettere pressione alla McLaren. Ci sono molte vetture che partiranno alle nostre spalle, come Bottas, Perez o Gasly. Io darò tutto”.

La seconda Sprint Qualifying della stagione ha forse deluso le aspettative di chi ha voluto a tutti i costi provare questo esperimento. Lo spettacolo in pista è stato imbarazzante e si fatica a capire il perché ci si ostini a provare un format che non aggiunge nulla ad un campionato estremamente combattuto.

Leclerc, però, ha voluto dare una lettura diversa. Il monegasco della Ferrari ha sottolineato come l’esperienza maturata oggi, specie con riferimento al degrado gomme, potrà essere preziosa in ottica gara per determinare le strategie corrette.

“La Sprint Qualifying è molto importante in vista della gara di domani perché nei primi due giri devi spingere e il degrado è elevato. Così facendo abbiamo dei dati in vista della corsa di domenica ed è su questi che ci concentreremo stasera”.

condividi
commenti
Hamilton: "McLaren sottovalutate, Max può vincere facilmente"
Articolo precedente

Hamilton: "McLaren sottovalutate, Max può vincere facilmente"

Articolo successivo

Chinchero: "L'errore di Lewis può essere decisivo per il titolo"

Chinchero: "L'errore di Lewis può essere decisivo per il titolo"
Carica i commenti