Leclerc: "F1 2022 pesanti, cambierà lo stile di guida nel lento"

Il monegasco della Ferrari ha avuto modo di scoprire la rossa a effetto suolo del prossimo anno: "Migliora ogni volta che vado al simulatore. Questo è il segno che stiamo andando nella giusta direzione, anche se sapremo dove siamo quando gireremo con tutti gli altri". Charles esprime dei dubbi sull'aumento di peso: "Nelle curve a bassa velocità dovremo cambiare il modo di guidare, mentre nel veloce non ci saranno grandi diversità".

Leclerc: "F1 2022 pesanti, cambierà lo stile di guida nel lento"

Pierre Gasly è stato il primo a lanciare un allarme sulle monoposto 2022 che saranno troppo pesanti. Sull’argomento si inserisce ora anche Charles Leclerc: il pilota monegasco afferma che le nuove Formula 1 richiederanno uno stile di guida diverso nelle curve a bassa velocità, dopo essersene fatto un'idea al simulatore della Ferrari.

F1 e FIA hanno lavorato sodo nel tentativo di lanciare l’anno prossimo delle vetture a effetto suolo che permettessero alle monoposto di stare più vicine, evitando che in scia possano perdere troppo carico aerodinamico, inibendo i sorpassi e lo spettacolo, ma dovrebbero favorire le sfide ruota a ruota.

In realtà le F1 2022 peseranno circa 40 kg in più rispetto alle monoposto attuali: si tratta di un’enormità in parte dettata da esigenze legate alla sicurezza e in parte all’introduzione di novità come i cerchi da 18 pollici, le gomme ribassate e i freni maggiorati. Non dovrà sorprendere, quindi, che almeno all’inizio le nuove monoposto saranno sensibilmente più lente di quelle 2021 (si parla di almeno un secondo e mezzo al giro a inizio sviluppo).

Leggi anche:

I piloti da tempo stanno lavorando al simulatore sulle macchine a effetto suolo e, sebbene l’evoluzione del progetto ha portato man mano a migliorare il comportamento delle vetture, stanno prendendo le misure alle monoposto 2022, nella consapevolezza che scopriranno cosa saranno chiamati a guidare solo nei filming day che precederanno i test invernali che si terranno a Barcellona.

Pit lane di Jeddah: ecco i musi e le ali della Ferrari per il GP d'Arabia Saudita

Pit lane di Jeddah: ecco i musi e le ali della Ferrari per il GP d'Arabia Saudita

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Leclerc ieri ha parlato con Motorsport.com sostenendo che la Ferrari 2022 "…è sempre migliore ogni volta che salgo sul simulatore".

"Per ora abbiamo indicazioni positive che dimostrano che stiamo lavorando nella giusta direzione, dato che le sensazioni sono sempre più positive ogni volta che vado al simulatore. Fa ben sperare, anche se l’effettivo potenziale lo scopriremo solo una volta che proveremo con tutti”.

Charles, però, ha sottolineato anche un altro aspetto della monoposto 2022…
"Sono pesanti, molto più pesanti delle auto di quest'anno. L’effetto lo si sente soprattutto alle basse velocità. Credo che ci costringerà a cambiare un po' lo stile di guida nelle curve lente dove l’effetto del peso si sente, mentre nei tratti ad alta velocità, direi che non dovrebbe cambiare molto”.

condividi
commenti
Verstappen: "Il cambio di motore per noi non è un vantaggio"
Articolo precedente

Verstappen: "Il cambio di motore per noi non è un vantaggio"

Articolo successivo

LIVE Formula 1 | Gran Premio dell'Arabia Saudita: Libere 1

LIVE Formula 1 | Gran Premio dell'Arabia Saudita: Libere 1
Carica i commenti