Leclerc: "Dopo l'Austria potremo correre con più aggressività"

condividi
commenti
Leclerc: "Dopo l'Austria potremo correre con più aggressività"
Di:
11 lug 2019, 16:58

Charles ha superato la delusione del Red Bull Ring ed è pronto a lottare con il coltello fra i denti: "I piloti cercano sempre di essere vicini al limite delle regole. Così mi piace di più, basta che ci sia una uniformità di giudizio".

“Austria? No problem”. I dieci giorni trascorsi tra la bandiera a scacchi di Spielberg e l’ingresso nel paddock di Silverstone hanno decisamente tranquillizzato Charles Leclerc.

Il monegasco ha messo da parte tutto, trovando molto di buono nel weekend del Red Bull Ring, compresa la decisione presa da Commissari Sportivi.

È un Leclerc schietto e positivo, quello arrivato a Silverstone, che ricorda i duelli nel kart con Verstappen e confessa di aver perso giocando a Sim Racing contro… Leclerc. Il tutto alla vigilia di un weekend che secondo Charles sarà in salita, perché la pista inglese resta un feudo Mercedes, miracoli a parte.

Leggi anche:

Dopo la decisione presa dal Collegio dei Commissari Sportivi in Austria ti è chiaro oggi cosa è permesso fare in pista e cosa no?
“Non ho avuto problemi a superare gli eventi di Spielberg. L’unico aspetto che mi ha fatto un po' riflettere è che mi piacerebbe ci fosse un po' più di coerenza nelle decisioni, perché credo che in passato abbiamo avuto incidenti anche di minore entità che sono stati sanzionati".

"Se possiamo gareggiare in questo modo, sono più che felice, mi piace correre cosi, e sinceramente penso che sia positivo per la Formula 1 ed è ciò che vogliono i piloti. Abbiamo solo bisogno di sapere cosa possiamo aspettarci dagli steward che incontreremo nelle prossime gare, spero che ci sarà una maggiore coerenza con le eventuali punizioni”.

Non è stato il primo contatto tra te e Max…
“In effetti abbiamo avuto alcuni momenti difficili nei giorni del karting…”.

Sei più ottimista sul potenziale della monoposto dopo il weekend di Spielberg?
“Credo che ci siano state altre buone gare, anche prima dell'Austria. Anche al Paul Ricard, dove la Mercedes è stata molto veloce, alla fine il nostro ritmo di gara è stato buono, e ovviamente in Canada ci siamo confermati molto forti".

"Credo che siano stati fatti dei passi avanti, ma mi aspetto una Mercedes molto forte in questo fine settimana, molto più forte di quanto non fosse in Austria. Potrebbe essere più un weekend difficile per noi, ma daremo tutto e spero in un buon risultato alla fine del weekend”.

Tornando a Spielberg, ti aspettavi che Max ti lasciasse più spazio quando ti ha passato?
“No. Penso di essere completamente onesto, aveva un vantaggio tale in termini di ritmo da rendere molto, molto difficile tenerlo alle spalle. Ma la natura del suo sorpasso, e ricordando che in casi simili in passato erano scattate delle sanzioni, ho pensato che forse avrebbe dovuto essere penalizzato. Ma alla fine sono molto contento di questa decisione, se vuol dire che ci sarà consentito di correre così”.

Cambierai un po' il tuo stile di guida ora che vi è concesso di più?
“Tutti i piloti cercano sempre di essere vicini al limite imposto dalle regole. Quindi credo che sposteremo un pochino la nostra aggressività”.

Cosa ti sei portato via di positivo dal weekend austriaco?
“Un ritmo di gara molto buono e la performance in qualifica. Ma sono anche che le caratteristiche della pista erano molto in linea con la nostra vettura, quindi sappiamo bene che dobbiamo continuare a lavorare per incrementare la nostra velocità in curva”.

Si correrà a Silverstone fino al 2024…
“Sì, è grandioso. Mi piace correre qui, adoro questa pista e, personalmente, tutta la parte veloce è qualcosa che mi esalta, specialmente con queste nuove auto. Sono molto felice di sapere che sarà a lungo in calendario”.

Tornando alla possibilità di battagliare di più in pista, presumi che sia un messaggio chiaro o vorresti delle conferme ufficiali?
“Ovviamente è meglio se diventa ufficiale, così tutti lo sanno”.

Nelle ultime due gare ti sei confermato più veloce di Seb. Questo aumenta un po' la certezza di lavorare nella giusta direzione?
“Mi sono concentrato molto, soprattutto sulla gestione delle qualifiche, visto che nei weekend precedenti non era andato tutto nel modo migliore. Nel complesso credo di aver fatto dei passi avanti, ma ho bisogno di continuare a lavorare. Sono certo che Seb sia un pilota molto forte e non sarà mai facile tenerlo dietro”.

Silverstone è proprio una pista Mercedes?
“Penso che sia più una pista Mercedes che una pista Ferrari, ma faremo di tutto per assicurarci che possa diventare una pista Ferrari. Ma… sarà difficile”.

Come descriveresti la tua relazione con Max? Amici?
“È migliorata molto con gli anni. Nel karting non eravamo i… migliori amici, ma eravamo giovanissimi, credo fosse il 2012 o 2013. Siamo ancora oggi molto giovani, ma siamo maturati parecchio e ora siamo riusciti a separare il ruolo di pilota e quello della persona”.

Hai visto il tuo video nel kart con Max sui social-media dopo la gara?
“Sì, è piuttosto divertente e l'ho visto ovunque sui social media. Penso che i ruoli nell’incidente siano stati opposti, lui sosteneva che era stato un incidente e che io l’avessi spinto fuori pista. Ora, sette o otto anni dopo, siamo in Formula 1 e guidiamo per due top team. Vedendo quel video ho ripensato alla strada che abbiamo fatto insieme, sognando un giorno di essere in Formula 1 e ora ci siamo davvero e ci diamo battaglia”.

Giochi anche tu a ‘sim racing’ come Max?
“Ho appena comprato Formula 1 2019, e ieri ho giocato contro di… me, e ho perso! Il Leclerc virtuale ha battuto quello reale! Non sono un grande giocatore di simulazione, ma mi divertirmi nel tempo libero, ma non ci sto dedicando tempo come Lando e Max”.

Scorrimento
Lista

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
1/15

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, si scontra con Charles Leclerc, Ferrari SF90

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, si scontra con Charles Leclerc, Ferrari SF90
2/15

Foto di: Lorenzo Bellanca / LAT Images

Il vincitore della gara Max Verstappen, Red Bull Racing festeggia sul podio con Charles Leclerc, Ferrari

Il vincitore della gara Max Verstappen, Red Bull Racing festeggia sul podio con Charles Leclerc, Ferrari
3/15

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
4/15

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Pole sitter Charles Leclerc, Ferrari

Pole sitter Charles Leclerc, Ferrari
5/15

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Top 3 Qualifiche Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, Poleman Charles Leclerc, Ferrari, e Max Verstappen, Red Bull Racing

Top 3 Qualifiche Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, Poleman Charles Leclerc, Ferrari, e Max Verstappen, Red Bull Racing
6/15

Foto di: Steve Etherington / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
7/15

Foto di: Andrew Hone / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
8/15

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari firma un autografo ad un fan

Charles Leclerc, Ferrari firma un autografo ad un fan
9/15

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
10/15

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari alla Conferenza Stampa

Charles Leclerc, Ferrari alla Conferenza Stampa
11/15

Foto di: Andy Hone / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
12/15

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

La lotta tra Charles Leclerc, Ferrari SF90 e Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

La lotta tra Charles Leclerc, Ferrari SF90 e Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
13/15

Foto di: Andrew Hone / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90 pone la sua pit board

Charles Leclerc, Ferrari SF90 pone la sua pit board
14/15

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Lando Norris, McLaren MCL34, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38, e il resto delle auto all'inizio della gara

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Lando Norris, McLaren MCL34, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38, e il resto delle auto all'inizio della gara
15/15

Foto di: Steve Etherington / LAT Images

Articolo successivo
Guida ai circuiti di F1: come si corre il GP di Gran Bretagna?

Articolo precedente

Guida ai circuiti di F1: come si corre il GP di Gran Bretagna?

Articolo successivo

F1: Grosjean userà a Silverstone l'aerodinamica di Melbourne

F1: Grosjean userà a Silverstone l'aerodinamica di Melbourne
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie