La Williams pensa ai motori Renault per il 2012

La Williams pensa ai motori Renault per il 2012

Caubet ha confermato i contatti, anche se la Casa francese ha già raggiunto il limite di tre forniture

Nel weekend di Istanbul si è iniziato a vociferare parecchio circa il possibile ritorno nel 2012 di un'accoppiata che ha fatto la storia della Formula 1 negli anni '90. Pare infatti che la Williams e la Renault possano tornare a legarsi con un accordo di fornitura dei propulsori. All'interno della squadra di Grove c'è grande delusione per questo inizio di stagione, in cui non è stato racimolato neanche un punto. Sul banco degli imputati, però, non è finita solo la FW33, ma anche i propulsori Cosworth, che probabilmente stanno rendendo un po' al di sotto delle aspettative. Per questo, pare che l'intenzione per la prossima stagione sarebbe quella di accordarsi con la Renault per una fornitura dei motori. Un contatto c'è già stato e lo ha confermato anche Jean-Francois Caubet, direttore di Renault F1, che a Motorsport Total ha spiegato però che quello con la Williams non è stato il solo. "Il nostro obiettivo sarebbe quallo di fornire almeno quattro team" ha aggiunto Caubet, anche se in ogni caso ci sarebbe un problema importante da superare. Oggi la Renault fornisce già i suoi propulsori a Red Bull, Lotus Renault e Team Lotus e in questo modo ha già raggiunto il limite di tre squadre imposto dalla FIA. Tuttavia, la Casa francese si dice abbastanza convinta di poter ottenere eventualmente una deroga qualora ci fosse un quarto team interessato a montare i suoi propulsori. L'altro dubbio rimane legato al KERS, che la Williams avrebbe realizzato in stretta collaborazione con la Cosworth. La voce è che il dispositivo realizzato dalla squadra di Sir Frank avrebbe dei problemi ad accoppiarsi con i motori francesi. C'è da dire però che anche questo non sembra un problema insormontabile...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie