La trattativa tra Toro Rosso e Honda è naufragata

Le due parti non commentano la vicenda, ma a quanto pare sarebbe stato il motorista giapponese a tirarsi indietro per via di richieste economiche troppo alte. La squadra faentina quindi dovrebbe continuare con Renault.

Arrivederci e grazie. La Honda, reduce dal recente divorzio con la Sauber, ha deciso di mettere fine ai colloqui con la Toro Rosso, trattative iniziate alla fine del mese di luglio per valutare una possibile collaborazione tecnica a partire dalla stagione 2018.

Un’opportunità importante per il team di Faenza, che avrebbe potuto godere di un rapporto privilegiato con un costruttore di spicco dopo anni di alternanza di varie forniture clienti. Sembrava esserci la possibilità di un matrimonio perfetto, in grado di soddisfare le esigenze di entrambe le parti, ma tutto è naufragato.

Le parti in causa, come da prassi, non commentano la vicenda, ma tra gli addetti ai lavori la versione più accreditata in merito al fallimento della trattativa è quella che vede Toro Rosso aver superato (e non di poco) le richieste economiche messe in preventivo dalla Honda. Inoltre i giapponesi, ansiosi di ricevere una risposta in tempi brevi, hanno incassato troppi rinvii fino alla decisione finale di liberare il tavolo delle trattative.

La Toro Rosso proseguirà quindi con Renault, e tutto fa pensare che a questo punto la Honda farà l’impossibile per proseguire il suo rapporto con la McLaren. Se così non fosse, per la casa giapponese si prospetterebbe la clamorosa prospettiva di un ritiro, che tra l’altro costringerebbe la stessa Renault (candidata ad equipaggiare le McLaren 2018 se arriverà il divorzio Honda) a mettere in cantiere una quarta fornitura che al momento non è nei programmi del costruttore francese.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Carlos Sainz Jr. , Daniil Kvyat
Team Toro Rosso
Articolo di tipo Ultime notizie