Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
42 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
49 giorni
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
63 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
77 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
91 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
98 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
112 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
126 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
133 giorni
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
147 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
154 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
182 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
210 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
217 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
231 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
238 giorni
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
252 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
266 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
273 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
287 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
301 giorni

Monza, strategia: una sola sosta passando dalle soft alle medie

condividi
commenti
Monza, strategia: una sola sosta passando dalle soft alle medie
Di:
8 set 2019, 12:00

I tecnici della Pirelli hanno elaborato i dati e indicano che per il GP d'Italia tutte le squadre punteranno ad un solo pit stop. La soluzione più rapida è partire con le soft per poi passare alle medie dopo 22 giri. C'è l'incognita della pioggia...

A Monza c'è un'unica strategia: il GP d'Italia si disputerà con una sosta sola. Fermarsi in pit lane per cambiare le gomme costa più che in qualsiasi altro tracciato per l'alta velocità di percorrenza del rettilineo d'arrivo visto che ci vogliono 12"1 per percorrere i 280 metri a 80 km/h.

La gomma soft usata dai top ten per qualificarsi è quella giusta anche per iniziare la corsa: la strategia più veloce indicata dai tecnici della Pirelli prevede la sosta intorno al 22esimo giro per poi passare alle medie.

L'alternativa è fermarsi già al giro 19 per poi passare alla hard, vale a dire la mescola più dura, mentre i piloti che scatteranno con le gialle potranno allungare lo stint a 24 giri per andare poi sulla hard a completare la corsa. Penalizzante la tattica delle due soste: due stint di soft di 16 giri per poi chiudere con le medie.

La Ferrari confida nel motore Evo3 per mettere in difficoltà le due Mercedes che al via scatteranno nel sandwich delle due rosse: la speranza dei tecnici del Cavallino è di portare Vettel più vicino a Leclerc (ieri sera c'è stato un chiarimento fra i due piloti per l'opera paziente di Mattia Binotto), temendo che la Mercedes possa essere molto temibile sul passo gara.

Attenzione alla pioggia che potrebbe arrivare solo con scrosci isolati: in questo caso cambierebbe tutto...

Articolo successivo
Nuova power unit per Räikkönen, partirà dalla pit lane

Articolo precedente

Nuova power unit per Räikkönen, partirà dalla pit lane

Articolo successivo

LIVE F1, GP d'Italia: Gara

LIVE F1, GP d'Italia: Gara
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Italia
Sotto-evento Gara
Autore Franco Nugnes