La Sauber è terza nel Costruttori davanti alla Ferrari!

La Sauber è terza nel Costruttori davanti alla Ferrari!

Kobayashi sesto e Perez ottavo collezionano 12 punti molto preziosi nel mondiale

La Sauber-Ferrari meglio della Ferrari. Questo è il responso del primo Gran Premio 2012. Può gioire solo Luca Marmorini, il capo dei motoristi del Cavallino, ma anche fra gli svizzeri di Hinwil c'è stata festa grande: con il sesto posto di Kamui Kobayashi e l'ottavo di Sergio Perez, la Sauber si issa al terzo posto nella classifica del mondiale Costruttori. Un risultato certo insperato se si considera che ci sono almeno quattro top team che hanno il rango per stare davanti alle C31 con regolarità. Il "piccolo samurai" è stato arcigno in pista (abbiamo notato come Vergne si sia tolto di traiettoria per far subito passare Vettel, mentre il giapponese ha fatto sudare Alonso quando gli è arrivato sotto) e viene premiato da un piazzamento che dà il valore di una monoposto che è nata bene e sfrutta molto bene il soffiaggio degli scarichi. «Finire sesto è un ottimo inizio di stagione. Dopo la partenza mi sono quasi finito contro Bruno Senna che era in testacoda davanti a me. L'ho evitato, ma allo stesso tempo, il mio compagno di squadra Sergio Perez mi ha toccato dietro e così ho dovuto fare tutta la gara con la paratia dell'ala posteriore danneggiata. Questo è stato molto difficile e le prestazioni ne hanno risentito». Sergio Perez è stato costretto a partire in fondo alla griglia perché ha sostituito il cambio in parco chiuso: il messicano è stato abile a coprire metà distanza con le gomme medie, puntando ad una tattica di una sola sosta. Perez è un pilota veloce che ha imparato a gestire il consumo delle gomme, per cui la squadra con lui si può permettere tattiche di gara più estreme con un solo pit stop. Il messicano è vero che ha beneficiato della neutralizzazione della safety car, ma ha completato la distanza del Gran Premio risultando il pilota che ha coperto più strada con un treno di gomme soft: ben 32 giri!. Questo è il segno che il ragazzo sta maturando in fretta (il confronto con le prestazioni di Massa è imbarazzante) e la monoposto elvetica è bilanciata: per un team che lotta per il sesto posto ne mondiale Costruttori, mettere 12 punti nel carniere al primo colpo è sicuramente importante. La Sauber, fra l'altro, non sta vivendo un momendo economico facile, e il fatto che riesca a raggiungere risultati lusinghieri valorizza ancora di più le prestazioni conseguite dalla C31 che ha perso il suo progettista James Key prima dell'avvio della stagione. Ha lasciato una buona eredità...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Kamui Kobayashi
Articolo di tipo Ultime notizie