La Red Bull potrebbe tornare alla Spec B della power unit Renault in Russia

condividi
commenti
La Red Bull potrebbe tornare alla Spec B della power unit Renault in Russia
Jonathan Noble
Di: Jonathan Noble
Tradotto da: Matteo Nugnes
18 set 2018, 09:13

La Red Bull potrebbe pagare delle penalità legate al motore nella prossima gara in Russia, perché starebbe valutando la possibilità di tornare a motore la Spec B della power unit Renault.

Anche se Max Verstappen è stato in grado di iniziare dalla prima fila e di chiudere al secondo posto con la più potente Spec C, il weekend non è stato privo di difficoltà, perché l'olandese è stato colpito da problemi di mappatura.

In casa Red Bull sono fiduciosi che questi problemi possano essere risolti, ma il team principal Christian Horner ha rivelato che il team potrebbe tornare alle Spec B in Russia.

La Red Bull non ha fatto mistero del fatto che potrebbe finire in penalità prima della fine della stagione, dopo aver montato delle nuove power uniti a Monza, e i lunghi rettilinei della Russia sembrano ideali per una gara in rimonta.

Quando gli è stato chiesto da Motorsport.com se i problemi alla Spec C potrebbero essere risolti, Horner ha detto: "E' qualcosa che si spera possa essere sistemato per la prossima volta che useremo questo motore".

"E' probabile che utilizzeremo il motore Spec B nella prossima gara. Dovremmo valutare le cose alla vigilia di Sochi, ma sfortunatamente sembra che potremmo incorrere in penalità".

La decisione di aggiungere un motore Spec B alla dotazione dei piloti è probabilmente motivata dal fatto che per il momento questo è più affidabile, con la Renault che è stata molto chiara nell'ammettere che la Spec C è più al limite.

Una strategia di questo tipo garantirebbe un'unità più duratura, cosa che potrebbe essere importante per gare impegnative come quella in alta quota in Messico, nella quale la Red Bull lo scorso anno aveva vinto con Verstappen.

Horner poi ha spiegato che i problemi accusati da Verstappen a Singapore erano dovuti al fatto che il motore non era stato mappato correttamente per le condizioni di grande umidità trovate nel corso del weekend.

"Penso che il problema sia che il motore non è stato ottimizzato per queste condizioni ambientali" ha detto. "E questo è stato un problema per tutto il weekend, soprattutto nei giri lenti".

"Penso che i ragazzi abbiano fatto un buon lavoro per riadattarla al meglio delle loro possibilità, ma alla fine si è generata una distribuzione della coppia anomala e quindi il cambio non era sincronizzato perfettamente e ogni tanto entrava questa falsa folle per proteggere il cambio".

Max VeR.S.tappen, Red Bull Racing RB14

Max VeR.S.tappen, Red Bull Racing RB14

Photo by: Steven Tee / LAT Images

Prossimo articolo Formula 1
Ferrari: ma Vettel è sempre il pilota che nel 2012 ha vinto il terzo titolo con un rush finale?

Articolo precedente

Ferrari: ma Vettel è sempre il pilota che nel 2012 ha vinto il terzo titolo con un rush finale?

Articolo successivo

Mercedes: cestelli posteriori concavi e cerchi "radianti" hanno reso la W09 una Stella

Mercedes: cestelli posteriori concavi e cerchi "radianti" hanno reso la W09 una Stella
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Red Bull Racing Acquista adesso
Autore Jonathan Noble
Tipo di articolo Ultime notizie