La Proton vuole togliere il marchio Lotus a Fernandes

La Proton vuole togliere il marchio Lotus a Fernandes

La Lotus Cars è contraria anche all'utilizzo del nome Team Lotus acquisito da David Hunt

Cambiando il nome da Lotus Racing a Team Lotus, Tony Fernandes pensava di aver risolto tutti i problemi della sua squadra di Formula 1, ma a quanto pare non aveva fatto i conti con la Proton. Il Costruttore malese, infatti, è proprietario della Lotus Cars ed oggi ha rilasciato un comunicato in cui spiega che farà tutto il possibile per fare in modo che Fernandes non possa utilizzare il marchio Lotus in nessun modo nella prossima stagione. Già da tempo c'è attrito tra le due parti, in quanto la Lotus Cars ritiene che la Malaysia Racing Team (la squadra di F.1) non abbia rispettato gli accordi di concessione del marchio, creando dei danni d'immagine alla Casa di Norfolk. Per questo Fernandes ha intavolato una trattativa con David Hunt, fratello di James Hunt, per acquisire la licenza del nome Team Lotus, che è quello che è stato utilizzato in origine dal fondatore Colin Chapman. Proprio nel weekend il team manager malese ha annunciato di aver raggiunto un accordo con Hunt, ufficializzando il cambio di nome del team a partire dal 2011. La cosa però non è andata giù alla Proton che ritiene che Hunt non avesse il diritto di cedere la concessione del nome, in quanto la sola Lotus Cars può decidere se concedere l'utilizzo del nome Lotus o meno. E' facile ipotizzare quindi che ora la vicenda possa finire in mano agli avvocati...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie