La Mercedes segue Di Resta con attenzione!

La Mercedes segue Di Resta con attenzione!

Per Nick Fry lo scozzese della Force India potrebbe essere il sostituto di Michael Schumacher

Michael Schumacher è nel mirino della Mercedes. Il tedesco non sta soddisfacendo le aspettative della Stella a tre punte e sta meditando di sostituirlo l'anno prossimo, quando il contratto triennale di Michael andrà a scadere. Norbert Haug e Ross Brawn avrebbero lasciato intendere il loro interessamento a Lewis Hamilton come possibile sostituto del sette volte campione del mondo, visto che anche l'accordo dell'inglese con la McLaren sta giungendo a conclusione. Nel team di Brackley, però, non tutti hanno la stessa visione e ci pensa Nick Fry a porre sul tavolo una valida alternativa. L'amministratore delegato del team Petronas Mercedes F1 lancia la candidatura di Paul di Resta, pilota titolare della Force India che è motorizzata dal V8 tedesco. “Paul lo stiamo monitorando – ammette Fry -. Sta facendo un lavoro fantastico ed è un bravo ragazzo: è un pilota che lavora per la squadra e senza dubbio può essere una valida alternativa a Micheal se dovesse decidere di non continuare in F.1. Ma non siamo ancora arrivati a trattare quel tipo di argomento, anche se non nego che c'è un grande interesse per lo scozzese...”. Va ricordato che di Resta ha allacciato un legame stretto con la Mercedes dal momento che ha corso per quattro anni nel DTM con le frecce d'argento, vincendo sei gare e il titolo 2010, prima di essere portato in F.1 alla Force India, la squadra che utilizza i propulsori della Casa di Stoccarda. È curioso notare che non più di una settimana fa il nome di Paul era salito agli onori della cronaca per inziativa di Jackie Stewart. Il tre volte campione del mondo scozzese aveva puntato sul connazionale di Resta quale sostituto di Felipe Massa sulla Ferrari, dando per scontato che il brasiliano non troverà conferma nella squadra di Maranello. La squadra del Cavallino ha ironizzato sui nomi dei piloti che sono stati accostati alla Rossa, facendo intendere di voler fare terra bruciata di tutte le chiacchiere per dare fiducia a Felipe, che sta attraversando il periodo più difficile della sua carriera. L'uscita di Nick Fry, invece, fa crescere le quotazioni di Paul e mette pressione su Schumacher: Michael in carniere ha solo due punti, contro i 41 di Nico Rosberg, che ha anche già vinto un Gp, in Cina. Lo squilibrio di rendimento è macroscopico, per cui non è tanto il sette volte campione a dover dire se vuole continuare l'esperienza nel Circs, quanto è la Mercedes a dover chiarire se vuole insistere su Michael o se sia arrivato il momento di cambiare cavallo di punta. Norbert Haug vuole un top driver nel momento in cui la squadra sarà in grado di lottare per il mondiale piloti e scommetterebbe volentieri su Hamilton che ha imparato a conoscere ed apprezzare quando la Stella a tre punte era l'azionista di maggioranza della McLaren. A Stoccarda e a Brackley, però, c'è chi preferirebbe far crescere i conduttori che il marchio si è allevato: non è casuale, quindi, l'uscita di Nick Fry che punta su Paul di Resta da affiancare al già confermato Nico Rosberg. La partita del mercato è ufficialmente aperta...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Paul di Resta
Articolo di tipo Ultime notizie