La Honda rafforza la partnership con la IHI per sviluppare il turbo

condividi
commenti
La Honda rafforza la partnership con la IHI per sviluppare il turbo
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
13 nov 2018, 09:31

La Casa giapponese ha prolungato la collaborazione con la IHI per la fornitura esclusiva del sistema di sovralimentazione che già nel 2019 dovrebbe garantire un importante salto prestazionale alla power unit della Honda.

Toro Rosso Honda mechanics work in the garage next to the Brendon Hartley Toro Rosso STR13
Ingegneri Toro Rosso Honda, in griglia di partenza
Membri del team Toro Rosso Honda al lavoro

A sentire parlare Helmut Marko e Christian Horner la Red Bull l’anno prossimo potrà lottare per il mondiale contro la Mercedes passando alla power unit Honda che, nella stagione con la Toro Rosso, è migliorata molto, tanto da “…essere già migliore della Renault”.

La Honda, in effetti, ha rivelato di aver rinnovato un accordo con la IHI per la fornitura esclusiva del turbo-compressore: la Casa giapponese ha intenzione di accelerare i piani di sviluppo del motore grazie alla stretta collaborazione con il fornitore nipponico, sfruttando la Toro Rosso come banco di sperimentazione spinto.

Katsuhide Moriyama, direttore generale Honda oltre che responsabile delle comunicazioni di Honda, ha detto: "Ci aspettiamo che questa partnership produca un notevole incremento delle prestazioni. Insieme, continueremo a spingere per puntare a vincere". 

Leggi anche:

Il nuovo accordo ha una valenza biennale, in attesa che la FIA definisca quali saranno i nuovi regolamenti del 2021, ma gli effetti della collaborazione che non si è mai interrotta dal 2015 si vedranno già nel prossimo campionato.

Yoshinori Kawasaki di IHI ha dichiarato: "Grazie a questa nuova partnership tecnica, il nostro obiettivo è che la power unit Honda possa raggiungere le migliori prestazioni possibili, accelerando anche lo sviluppo del turbocompressore”.

"Speriamo che il motore Honda, utilizzando il turbocompressore IHI, possa tornare a dare le soddisfazioni che avevano entusiasmano i fan dell’automobilismo negli anni '80 e '90". 

 
Articolo successivo
Verstappen si difende: ha spintonato Ocon per le sue risposte provocatorie

Articolo precedente

Verstappen si difende: ha spintonato Ocon per le sue risposte provocatorie

Articolo successivo

Wolff: "I problemi alle gomme non dipendono dal mancato uso dei cerchi forati"

Wolff: "I problemi alle gomme non dipendono dal mancato uso dei cerchi forati"
Carica i commenti