La Force India ha chiesto aiuto a Bernie Ecclestone

La Force India ha chiesto aiuto a Bernie Ecclestone

Senza un anticipo sui diritti commerciali sarà difficile completare la seconda monoposto per Melbourne

Negli ultimi tre giorni la Force India ha avuto finalmente modo di portare al debutto la nuova VJM08, traendo tra le altre cose delle indicazioni interessanti sulla nuova monoposto, che si è dimostrata subito molto affidabile. Forse c'è ancora un po' da lavorare sulle prestazioni, ma la prima uscita è stata sicuramente incoraggiante.

Meno incoraggiante è invece la situazione finanziaria della squadra, stando almeno a quanto ha dichirato Rob Fernley ad Autosport. Il vice team principal, infatti, ha rivelato che la compagine di Vijay Mallya ha chiesto aiuto a Bernie Ecclestone, sotto forma di un acconto sulla torta dei diritti commerciali.

"Fino ad ora non abbiamo avuto alcun tipo di aiuto, ma speriamo che qualcuno ci dia una mano e ne stiamo discutendo. Bernie è stato estremamente comprensivo. Ha una grande conoscenza della Formula 1 e quindi capirà il momento che stiamo vivendo, realizzando quanto sia grave" ha detto Fernley.

Quando poi gli è stato chiesto se quindi l'arrivo a Melbourne della squadra sia a rischio, ha aggiunto: "Non sarà facile essere in Australia, ma credo che ce la faremo. Stiamo lavorando all'assemblaggio della seconda monoposto e non sarà facile. Del resto, non lo è stato per niente questo inverno. In ogni caso abbiamo reso note le nostre difficoltà al titolare dei diritti commerciali. E credo che la cosa valga anche per Lotus e Sauber, non è un fatto isolato ad una sola squadra".

Insomma, la questione sembra piuttosto spinosa e non pare riguardare solamente la Force India.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Nico Hulkenberg
Articolo di tipo Ultime notizie