La FIA valuterà le norme IndyCar per chi provoca bandiere rosse

La FIA valuterà il regolamento IndyCar e IMSA che cancella il tempo di chi provoca una bandiera rossa in Qualifica, dopo quanto accaduto con Charles Leclerc a Monaco.

La FIA valuterà le norme IndyCar per chi provoca bandiere rosse

Il botto del ferrarista in Q3 alle "Piscine" ha causato l'interruzione della sessione e se fossimo stati negli Stati Uniti, il monegasco si sarebbe visto togliere il giro migliore, dunque non sarebbe potuto essere in Pole Position.

Mentre Max Verstappen e Valtteri Bottas si erano mostrati contrari a questa possibilità, Toto Wolff aveva invece subito invocato una decisione simile anche per la FIA, che tramite il Direttore di gara, Michael Masi, ha confermato a Motorsport.com che tale cosa verrà presa in considerazione.

"Si può sempre fare meglio in qualsiasi situazione e non vedo perché FIA e Formula 1 non possano prendere in considerazione tale questione e i suoi pro".

"Conosco il regolamento IndyCar e so che una cosa simile viene applicata anche in altre serie internazionali FIA, oltre che campionato locali in tutto il mondo. Valuteremo assieme a tutte le persone coinvolte nella faccenda per capire se la si potrà utilizzare o meno".

L'incidente di Leclerc non è il primo che crea una situazione simile a Monaco. Nel 2006 fu Michael Schumacher a 'parcheggiare' alla Rascasse apposta e venne punito, mentre Nico Rosberg nel 2014 andò lungo al Mirabeau, ma non venne sanzionato.

Anche Leclerc si è salvato da punizioni della direzione gara, che non ha ritenuto l'idolo locale autore di un incidente di proposito, ma figlio di un errore.

Masi ha spiegato: "Abbiamo visto subito che Leclerc aveva sbagliato alla curva 15, poi ci siamo fatti dare i dati e le comunicazioni dal team, che hanno scagionato il pilota da colpe. E' stato solo un errore e non una mossa premeditata".

condividi
commenti
Seidl: "Sono stupito dal podio McLaren a Monte Carlo"
Articolo precedente

Seidl: "Sono stupito dal podio McLaren a Monte Carlo"

Articolo successivo

Ferrari: per Leclerc 141 giri al Ricard con le Pirelli rain da 18

Ferrari: per Leclerc 141 giri al Ricard con le Pirelli rain da 18
Carica i commenti