La FIA spiega perché non si è potuto evitare l'incidente di Grosjean con la marmotta

condividi
commenti
La FIA spiega perché non si è potuto evitare l'incidente di Grosjean con la marmotta
Adam Cooper
Di: Adam Cooper
12 giu 2018, 16:04

Il direttore di gara Charlie Whiting ha spiegato il motivo per cui non è stato possibile rimuovere la marmotta che si era portata a bordo pista durante le prove libere del GP del Canada prima che venisse investita da Romain Grosjean.

Romain Grosjean, Haas F1 Team
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18

Le marmotte sono state una presenza fissa dell'evento da quando si è svolto per la prima volta nel 1978 e nel corso degli anni diverse sono state investite dalla monoposto di Formula 1.

Grosjean ha danneggiato il muso della sua Haas nell'incidente di venerdì ed il francese non ha nascosto il suo disappunto, visto che le immagini televisive avevano già mostrato la presenza della marmotta a bordo pista.

"E' un po' deludente, perché prima dell'inizio della sessione avevano mostrato che era alla curva 13" ha detto Grosjean.

"Ed è esattamente dove l'ho colpito, quindi sono sorpreso che non l'abbiano spostata".

"E' un peccato per l'animale e ovviamente è un peccato anche per il nostro alettone: avevamo un numero limitato di pezzi di ricambio e perdere un'ala anteriore è un problema".

L'argomento è stato sollevato dai piloti nel briefing FIA di venerdì pomeriggio.

"Ho dato loro la spiegazione completa durante il briefing dei piloti" ha detto Whiting quando gli è stato domandato dell'argomento da Motorsport.com.

"Ovviamente abbiamo visto la marmotta e mi sono chiesto se fosse possibile catturarla e mi è stato detto da chi le conosce più di me che sarebbe stata una cosa poco saggia da fare".

"A quel punto abbiamo pensato che fosse megli lasciarla lì e sperare che non attraversasse la pista, anche se purtroppo lo ha fatto".

"Sono animali indigeni dell'isola, sono protetti e purtroppo fanno del loro meglio per raggiungere dei luoghi in cui non dovrebbero andare".

"Facciamo del nostro meglio per tentare di tappare tutti i buchi, ma loro ne scavano di nuovi e spesso entrano in pista, come sapete. Non è bello, ma possiamo fare poco effettivamente".

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Romain Grosjean
Team Haas F1 Team
Autore Adam Cooper
Tipo di articolo Ultime notizie