Formula 1
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
07 mag
-
10 mag
Evento concluso
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
112 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
154 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
168 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
182 giorni

La FIA rende più severe le restrizioni sui track limits al Paul Ricard

condividi
commenti
La FIA rende più severe le restrizioni sui track limits al Paul Ricard
Di:
21 giu 2019, 08:19

La FIA ha dato istruzioni severe ai piloti di Formula 1 per quanto riguarda i track limits, in maniera tale da evitare tagli eccessivi in occasione del GP di Francia.

La natura polivalente del Paul Ricard fa sì che le vie di fugar siano praticamente infinite e negli incidenti dello scorso anno avevano portato parecchi piloti a trarre vantaggio, potendo tagliare le curve senza perdere tempo.

Alle curve 1 e 2 sono stati posizionati dei paletti giallo fosforescenti e dei cartelli rossi e bianchi, mentre tra le curve 3 e 5 la Federazione si è mossa per chiarire esattamente cosa devono fare i piloti se finiscono larghi.

Sono stati posizionati all'interno del corso della curva 2. Se un pilota non riesce ad entrare nella seconda curva e passa completamente a destra del paletto, a quel punto dovrà fare una sorta di chicane tra due cartelli bianchi e rossi prima di poter tornare in pista.

All'interno della curva 4, una sinistra che segue la curva 3 a destra, è stato inserito un paletto giallo esattamente alla corda. I piloti che passano completamente a sinistra di questo, devono nuovamente fare una chicane tra i cartelli bianchi e rossi posizionati più avanti prima di tornare in pista alla curva 5.

Nella prima edizione della gara, era stato indicato che ogni pilota che finiva lungo alla chicane sul rettilineo del Mistral doveva tornare in pista attraverso quattro file di cartelli bianchi e rossi lungo la via di fuga. Ora è stato chiarito però che quest'anno ogni singolo caso verrà giudicato singolarmente.

La FIA ha anche chiarito che in caso di uscita di pista, i piloti devono assicurarsi di tornare in pista in maniera sicura e senza trarre un vantaggio duraturo".

Articolo successivo
BAT conferma: "Rimarremo sulle McLaren con A Better Tomorrow e altri brand!"

Articolo precedente

BAT conferma: "Rimarremo sulle McLaren con A Better Tomorrow e altri brand!"

Articolo successivo

LIVE Formula 1, GP di Francia: Prove Libere 1

LIVE Formula 1, GP di Francia: Prove Libere 1
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Francia
Autore Scott Mitchell