Formula 1
G
GP dell'Eifel
09 ott
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP del Portogallo
23 ott
Prossimo evento tra
22 giorni
G
GP di Turchia
13 nov
Prossimo evento tra
43 giorni
04 dic
Prossimo evento tra
64 giorni
G
GP di Abu Dhabi
11 dic
FP1 in
72 giorni

La FIA pianifica altri tagli al carico aerodinamico per il 2021!

condividi
commenti
La FIA pianifica altri tagli al carico aerodinamico per il 2021!
Di:
Co-autore: Adam Cooper

La FIA vuole introdurre altri tagli al carico aerodinamico sulle monoposto 2021 considerando che saranno utilizzate ancora le Pirelli 2019. Questo cambiamento non richiederà l'unanimità dei team. Ecco perché.

La FIA ha già pensato di diminuire la downforce in vista del Mondiale 2021 di Formula 1 così da permettere alla Pirelli di usare le stesse gomme per la terza stagione consecutiva ma, a quanto pare, i tagli pensati per il prossimo anno non sono sufficienti. Per questo motivo la FIA è al lavoro per pensarne di ulteriori.

I primi tagli alla downforce pensati per il 2021 prevedevano l'assenza di slot nei fondi, evitando così di generare ulteriore carico aerodinamico portato dalle finestre create ad arte per incollare le monoposto al suolo.

Dopo quanto accaduto alle gomme di Lewis Hamilton, Valtteri Bottas e Carlos Sainz Jr nel primo dei due appuntamenti di Silverstone, la FIA ha deciso di forzare la mano e lavorare ancora per abbassare ulteriormente il carico aerodinamco, così da evitare nuovamente situazioni simili.

L'idea è cercare di non sovraccaricare troppo gli pneumatici, che rimarranno dunque quelli introdotti la stagione passata, con Pirelli che farà poi il cambio drastico nel 2022 passando dalle gomme da 13" a quelle da 18" già introdotte nelle serie minori.

La FIA e i team hanno riconosciuto che i carichi ulteriori derivanti dall'aerodinamica potrebbero mettere in crisi gomme che hanno già diversi mesi di vita, ben oltre le previsioni fatte al momento della realizzazione, quindi stiamo parlando del 2018.

Inizialmente le attese di incremento della downforce dalle monoposto 2020 a quelle 2021 non erano affatto eccezionali. Il livello atteso era pressoché il medesimo, ma dopo quanto accaduto a Silverstone la FIA ha deciso che i tagli pensati non sarebbero stati sufficienti.

Per altro, questi cambiamenti - essendo fatti per ragioni di sicurezza - non richiederebbero l'unanimità dei team. L'articolo 2.2 dice: "Ogni cambiamento fatto dalla FIA per ragioni di sicurezza può diventare effettivo da subito senza notifiche o ritardi".

I team sono stati informati riguardo a questo ulteriore taglio sul carico aerodinamico tramite la stessa lettera inviata da Peter Bayer, segretario generale della FIA per il motorsport, con cui la Federazione ha fatto sapere che la quali mode sarà bandita a partire dal Gran Premio del Belgio di quest'anno.

La lettera recita così: "Siamo grati del supporto che abbiamo ricevuto come sport dalla Pirelli. A loro abbiamo chiesto di continuare a fornirci per il terzo anno di fila le stesse gomme".

"Abbiamo considerato i recenti avvenimenti e abbiamo ritenuto insufficienti i cambiamenti che avevamo deciso di apportare per la prossima stagione. Dunque intendiamo introdurre ulteriori restrizioni alla downforce ai sensi dell'articolo 2.2 del regolamento tecnico 2021".

"I cambi di regolamento saranno discussi con i team e richiederanno l'approvazione del Consiglio Mondiale del Motorsport", ha concluso la lettera di Bayer.

Alfa Romeo: si rivedono i piloni più grandi sulla C39

Articolo precedente

Alfa Romeo: si rivedono i piloni più grandi sulla C39

Articolo successivo

Ferrari: per il caldo aperti gli sfoghi in coda alle pance

Ferrari: per il caldo aperti gli sfoghi in coda alle pance
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Giacomo Rauli