La FIA denuncia Streiff per le dichiarazioni su Bianchi

La FIA denuncia Streiff per le dichiarazioni su Bianchi

L'ex pilota di F.1 aveva accusato la commissione sull'incidente di aver badato solo a scagionare la Federazione

Philippe Streiff non c'è andato troppo per il sottile nel giudicare l'operato della Commissione FIA chiamata ad investigare sul grave incidente di cui è stato vittima durante il Gp del Giappone Jules Bianchi, che resta ricoverato in Francia a causa delle gravi lesioni rimediate alla testa.

Secondo l'ex pilota di Formula 1, rimasto in sedia a rotelle in seguito ad un incidente avvenuto durante un test in Brasile nel 1989, il comitato ha badato solamente a scagionare la FIA da qualsiasi colpa per quanto accaduto a Suzuka, quando la Marussia del francese è andata ad infilarsi sotto al trattore che stava recuperando la Sauber di Adrian Sutil.

Commenti rilasciati nell'ambito di un'intervista radiofonica che hanno fatto letteralmente infuriare il presidente Jean Todt ed il responsabile medico Gerard Saillant, che ora minacciano di avviare un'azione legale nei confronti di Streiff.

Oggi, infatti, la Federazione Internazionale ha divulgato una dichiarazione molto critica nei confronti di quest'ultimo: "La FIA, il suo presidente Jean Todt, così come il presidente della Commissione Medica Gerard Saillant, sono costernati per le dichiarazioni rilasciate su di loro da Philippe Streiff nei suoi recenti commenti relativi allo stato di salute di Jules Bianchi".

"La FIA, Jean Todt e Gerard Saillant dichiarano categoricamente che gli insulti e le diffamazioni arrivate da Philippe Streiff sono assolutamente infondate e dimostrano un intento doloso" prosegue la nota.

Ed ecco che si arriva alla denuncia: "Tenuto conto della gravità di questo attacco deliberato alla loro reputazione, hanno dovuto chiedere ai loro avvocati di presentare una denuncia per diffamazione, in maniera tale da arrestare immediatamente le affermazioni di Streiff e da sanzionarle nella maniera appropriata. Anche perché si tratta di una vicenda che non fa altro che aumentare le sofferenze della famiglia Bianchi, per la quale vogliamo ribadire il nostro supporto".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie