La FIA apre un'indagine sulla partenza di Massa a Spa

La classifica rimarrà invariata, ma si vuole capire le cause della mancanza di comunicazione

Anche se ormai il risultato del Gp del Belgio non potrà più essere modificato, essendo diventato ufficiale domenica sera, la FIA ha deciso di avviare un'indagine per cercare di capire come mai sia stato concesso a Felipe Massa di partire decisamente più avanti rispetto alla sua piazzola. Durante lo svolgimento della corsa, infatti, nessuno si era accorto dell'accaduto, in quanto anche da parte dei commissari non ci sono state segnalazioni verso Charlie Whiting. Di conseguenza Massa non è stato sanzionato come sarebbe dovuto accadere secondo il regolamento. Solo un video amatoriale comparso sul web nei giorni, e pubblicato anche da OmniCorse.it, ha portato alla luce i fatti in maniera schiacciante, facendo anche fare una pessima figura alla FIA e ai commisari, che erano completamente allo scuro della cosa. "Il problema non è stato portato all'attenzione del direttore di gara ne dai commissari ne dal sistema elettronico che controlla la partenza, che quindi non ha potuto prendere i doverosi provvedimenti per partenza anticipata" ha spiegato un portavoce della FIA. "Non avendo ricevuto prove o informazioni prima della pubblicazione ufficiale della classifica, avvenuta domenica sera, il risultato del Gp del Belgio rimarrà invariato. La FIA comunque sta investigando per capire le cause di questa mancanza di comunicazione, al fine di evitare che una situazione del genere si possa verificare anche in futuro".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Felipe Massa
Articolo di tipo Ultime notizie