La F1 spera di avere il pubblico nella maggior parte dei GP

La Formula 1 rimane speranzosa di poter ammettere gli spettatori alla maggior parte delle gare del 2021, ma che chiaramente tutto sarà giudicato in base alle condizioni locali dei vari appuntamenti.

La F1 spera di avere il pubblico nella maggior parte dei GP

Chloe Targett-Adams, direttore globale della promozione delle gare di F1, ha citato il successo del lancio del vaccino e il miglioramento delle prospettive di contenimento del COVID-19 nel Regno Unito, come indicazione che il GP di Gran Bretagna potrebbe aprire al ritorno dei tifosi.

Tuttavia, ha ammesso che sarebbe sbagliato pensare che la presenta degli spettatori possa diventare la norma nella seconda metà dell'anno, perché i paesi stanno seguendo diverse linee temporali su come affrontare la pandemia.

"In questa fase, sono ancora ottimista che la maggior parte della stagione vedrà il ritorno degli spettatori", ha detto la Targett-Adams in un seminario web Blackbook.

"E penso che sia ovviamente molto specifico per il territorio, per i luoghi. Guardate il Regno Unito, dove il governo ha fatto un grande lavoro con il lancio del vaccino".

"Questo permette di pianificare il Gran Premio di Gran Bretagna con il promoter di Silverstone ed il feedback del governo, cosa che in questo momento sta andando avanti sulla base del fatto che i fan potranno partecipare".

"Ovviamente, non sappiamo ancora a quante persone potremo aprire e su questo seguiremo la linea del governo".

"Ma anche altri paesi hanno una traiettoria differente, quindi nella mia testa mi immagino un anno abbastanza 'misto'. Più ci avviciniamo ad una gara e più valuteremo la situazione di ogni territorio in quel particolare momento".

"In generale, siamo fiduciosi che entro la fine dell'anno, almeno nella maggior parte delle località, dovremo iniziare ad avere un pubblico significativo, anche se esito ad usare la parola grande, perché siamo ancora in pandemia, inoltre ci sono delle varianti".

Leggi anche:

La Targett-Adams, inoltre, ha spiegato che lo scorso anno sono state apprese delle lezioni importanti nelle gare in cui il pubblico è stato ammesso.

"L'anno scorso siamo stati in grado di avere circa 30.000 spettatori in Portogallo ed in Russia. Questo ci ha fornito un ottimo quadro di riferimento per assicurarci che tutto sia in sicurezza, perché questa rimane la nostra priorità".

"Sappiamo che rimarrà il distanziamento sociale. E dobbiamo essere molto chiari, lavorando con i nostri promoter e le parti interessate, che dobbiamo integrare tutti i requisiti necessari, altrimenti non funzionerà. Quindi siamo fiduciosi e stiamo pianificando il ritorno dei tifosi alle nostre gare per quest'anno".

Ma non è tutto, perché la Targett-Adams rimane ottimista riguardo alla possibilità di completare l'intero calendario di 23 GP.

"Mi sento ottimista per la stagione a venire", ha detto. "Ovviamente, abbiamo ancora delle sfide abbastanza chiare, perché la pandemia è ancora qui. Ma c'è già un calendario diverso da quello che avevamo previsto inizialmente".

"Per la prima volta dopo molti anni, faremo i test in Bahrain, cosa che ci permetterà di provare ad innovarli come format e prodotto, costruendo sul lavoro che avevamo fatto in precedenza con il nostro team televisivo e di marketing, cercando di creare un evento più importante".

"Ovviamente, la pandemia rende tutto questo un po' più impegnativo dal punto di vista degli eventi live. Inoltre inizieremo la nostra stagione in Bahrain, non in Australia, anche se stiamo già lavorando con il promoter di Melbourne per cercare di confermare l'evento più avanti nell'anno, a novembre".

"E' la prima volta nella storia della F1 che stiamo pianificando un calendario di 23 gare. Quindi, come per tutto ciò che riguarda la F1, manteniamo forti le nostre ambizioni".

"E solo perché c'è una pandemia, non lasciamo che questo ci fermi dal cercare di rendere possibile ciò che non lo sembra".

Kimi Raikkonen fan in the grandstand

Kimi Raikkonen fan in the grandstand

Photo by: Charles Coates / Motorsport Images

condividi
commenti
Red Bull: qual è il segreto della RB16B tenuta nascosta?

Articolo precedente

Red Bull: qual è il segreto della RB16B tenuta nascosta?

Articolo successivo

Mercedes W12: il supporto dello specchietto seghettato

Mercedes W12: il supporto dello specchietto seghettato
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Adam Cooper