La Corea ci riprova: vuole la F1 in notturna a Seoul

La Corea ci riprova: vuole la F1 in notturna a Seoul

Gli organizzatori del Gp di Yeongam hanno illustrato il progetto ad Ecclestone a Singapore e sembra piacergli

Dopo aver fatto parte del calendario del Mondiale di Formula 1 dal 2010 al 2013, il Gp di Corea ha fatto la sua uscita di scena nel 2014 e non ha trovato conferma neppure per la prossima stagione. La location troppo sperduta scelta per l'autodromo di Yeongam, infatti, non ha fatto scattare la passione per il Circus che Bernie Ecclestone e gli organizzatori si aspettavano, quindi l'evento ha imboccato il viale del tramonto dopo appena quattro edizioni.

In Corea però non sembrano essersi affatto arresi all'idea di aver perso una volta per tutte la Formula 1 e le figure chiave del progetto di Yeongam, guidate da Chung Yung-cho, lo scorso fine settimana si sono recate a Singapore per proporre a Mister E una nuova idea.

Il concetto è proprio quello di provare a riprodurre le atmosfere della suggestiva gara di Marina Bay, realizzando un tracciato cittadino tra le strade di Seoul, sul quale le monoposto possano sfrecciare in notturna.

Stando a quanto rivela il quotidiano Today, Bernie avrebbe già avuto modo di vedere una bozza del layout del tracciato, che lo avrebbe impressionato positivamente. Inoltre sarebbe già stata intavolata anche una discussione sulle tasse d'iscrizione da pagare per tornare a far parte del calendario a partire già dal 2016.

La speranza di Chung Yung-cho, dunque, è di riuscire a far scattare nei suoi connazionali la passione per la Formula 1 portandogliela a correre sotto casa. Prima però dovrà convincere Ecclestone a concedegli una seconda chance.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie