Kvyat: "Ho visto il fuoco ed ho sperato che stesse bene"

Il pilota dell'AlphaTauri ha rivissuto i momenti del contatto che ha dato il via al tremendo crash di Grosjean ed ha criticato i commissari per lo stop and go di 10'' per lo scontro con Stroll.

Kvyat: "Ho visto il fuoco ed ho sperato che stesse bene"

Rabbia, paura, ansia, frustrazione. Per Daniil Kvyat il Gran Premio del Bahrain è stato un’altalena di emozioni sin dal primo giro quando è divenuto involontario coprotagonista del tremendo incidente di Romain Grosjean.

Il pilota della Haas, giunto in prossimità di curva 3, ha improvvisamente scartato a destra tagliando tutta la pista per poi andare a colpire con la sua posteriore destra l’anteriore sinistra di un incolpevole Kvyat.

La monoposto di Grosjean, ormai senza controllo, è andata a schiantarsi contro il guard rail per poi spezzarsi a metà ed esplodere in una palla di fuoco e solo dopo pochi, interminabili, minuti la regia internazionale ha inquadrato il miracolato pilota francese seduto nell’abitacolo della Mercedes del personale medico.

Nel team radio del russo si è potuta ascoltare tutta la sua preoccupazione quando, guardando negli specchietti, si è accorto dell’esplosione.

“Sta bene? Che cosa sta succedendo?” ha chiesto Kvyat al suo ingegnere. “Ti farò sapere, al momento non so nulla” è stata la risposta. “Per favore, dimmi che sta bene. Per favore” ha replicato un Daniil estremamente preoccupato per le sorti del francese.

Al termine della gara, Kvyat ha voluto descrivere quei momenti tremendi ed ha sottolineato come un incidente del genere debba servire da monito per non sottovalutare i rischi cui sono esposti i piloti di F1.

“E’ stato davvero un momento di grande paura. In un primo momento ero infuriato per il fatto che mi avesse tagliato la strada in quel modo, ma poi, quando ho visto il fuoco negli specchietti, ho soltanto pregato che stesse bene”.

“Sono sollevato e felice che stia bene. Un indicente del genere deve servire a ricordare a tutti che questo sport è pericoloso”.

Il russo, poi, è stato protagonista anche dell’altro incidente avvenuto alla ripartenza quando, all’ingresso di curva 8, ha colpito con l’anteriore sinistra la posteriore destra della Racing Point di Stroll facendo ribaltare la monoposto del canadese.

Kvyat è stato penalizzato per la manovra con uno stop and go di 10 secondi, ma il pilota della AlphaTauri ha criticato duramente la decisione puntando il dito contro la chiusura di Stroll.

“Non concordo con il punto di vista dei commissari, non avevo più spazio. Avevo già tutta la macchina sul cordolo, mentre Lance sapeva che ero al suo fianco ed ha impostato la curva come se non ci fossi. Sono amareggiato per questa decisione”.

“Questo episodio ha rovinato la mia gara. La seconda partenza è stata perfetta, ero tornato in gioco, ma questa penalità è distrutto tutto”.

Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01, Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01, Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
1/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
2/12

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
3/12

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
4/12

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
5/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
6/12

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01, George Russell, Williams FW43, e Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01, George Russell, Williams FW43, e Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
7/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Auto danneggiata di Lance Stroll, Racing Point RP20, dopo un incidente con Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01, che ha provocato il ribaltamento dell'auto
Auto danneggiata di Lance Stroll, Racing Point RP20, dopo un incidente con Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01, che ha provocato il ribaltamento dell'auto
8/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
9/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Charles Leclerc, Ferrari SF1000, e Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Charles Leclerc, Ferrari SF1000, e Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
10/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Daniil Kvyat, AlphaTauri, e Max Verstappen, Red Bull Racing, in piedi per l'inno nazionale prima della partenza
Daniil Kvyat, AlphaTauri, e Max Verstappen, Red Bull Racing, in piedi per l'inno nazionale prima della partenza
11/12

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
12/12

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

condividi
commenti
Retroscena Mercedes: a Bottas cambiate solo tre gomme!
Articolo precedente

Retroscena Mercedes: a Bottas cambiate solo tre gomme!

Articolo successivo

Rogo Grosjean: a fuoco la benzina, la batteria non c'entra

Rogo Grosjean: a fuoco la benzina, la batteria non c'entra
Carica i commenti