Kubica pilota Williams 2019: ricomincia la favola del pilota per cui nulla è impossibile

condividi
commenti
Kubica pilota Williams 2019: ricomincia la favola del pilota per cui nulla è impossibile
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
21 nov 2018, 08:25

Il polacco ha siglato un accordo con la squadra di Grove per disputare il mondiale di F1 2019 da pilota titolare: Robert tornerà a correre nel Circus sette anni dopo l'incidente ad Andora e inizia un nuovo ciclo della sua carriera grazie alla fiducia del team inglese.

Robert Kubica, Williams FW41
Robert Kubica, Williams FW41
Robert Kubica, Williams
Robert Kubica, Williams FW41, con vernice aerodinamica sull'intera monoposto
Robert Kubica, Williams
Robert Kubica, Williams FW41

Esattamente un anno fa la Williams illuse Robert Kubica. L’allora trentaduenne di Cracovia era reduce dal clamoroso ritorno in pista al volante di una Formula 1 con la Renault, e la squadra di Grove manifestò il suo interesse per dare a Kubica una chance che per anni è sembrata fantascienza: tornare al via di un Gran Premio di F1 dopo sette anni di assenza.

Sembrava tutto fatto, poi ci fu un repentino cambio di programmi che portò Sergey Sirotkin al fianco di Lance Stroll. Questione (anche) di budget.

Dodici mesi dopo la Williams è tornata sui suoi passi.

Nell’anno trascorso nelle vesti di terzo pilota Kubica ha avuto modo di farsi conoscere meglio dal team, e dalla Polonia sono arrivati sponsor molto interessati ad associarsi ad un ritorno storico.

Il mosaico si è così completato, ed ora tutto è pronto per l’annuncio che ufficializzerà il ritorno di Robert Kubica in Formula 1. L’ultima conferma è stata la presenza nell’agenda ‘media’ della Williams di una conferenza stampa giovedì pomeriggio nel paddock di Abu Dhabi, pista sulla quale nel 2010 disputò il suo ultimo Gran Premio. 

Leggi anche:

Sia la Williams che lo stesso Kubica (ieri a Grove per il consueto lavoro al simulatore) non hanno anticipato nulla, ma ormai la scelta è stata fatta.

Il polacco sarà al via del Mondiale di Formula 1 2019, scrivendo una di quelle pagine dal fascino unico che a volte regala il mondo dello sport: la favola Alex Zanardi, la caparbietà di Billy Monger, il rientro di Niki Lauda dopo il fuoco del Nurburgring o l’esordio in Formula 1 in stampelle di Johnny Herbert.

L’incapacità di arrendersi di Robert Kubica, rimasto il solo a credere nelle sue possibilità di poter schierarsi nuovamente al via di un Gran Premio di Formula 1, ripropone lo sportivo come figura capace di sfidare ciò che in apparenza è impossibile, usando la determinazione come arma per andare oltre la logica.

Nessuno lo ha incoraggiato ad inseguire un percorso che sembrava proibitivo, ha fatto tutto da solo, come più volte è accaduto nel corso della sua carriera. Ha studiato come adattare i comandi per guidare una vettura alle sue esigenze, prima nei rally poi in Formula 1, convincendo la Williams nei vari test completati negli ultimi dodici mesi di potercela fare.

Melbourne 2019 sarà un punto di partenza, ma prima ancora un traguardo. Essere tornato a calarsi in un abitacolo di una monoposto di Formula 1 è la conclusione di un percorso lungo ed in salita, un tragitto fisico e psicologico che ha richiesto anni di lavoro. Completata con successo una favola che vedrà uno dei ritorni più imprevisti nella storia della Formula 1, Kubica sa bene che dovrà confermare sul campo di meritare il posto che andrà ad occupare. Il giudice sarà molto più severo della Williams, perché sarà lo stesso Robert, uno che non conosce mezze misure. 

 

 

Articolo successivo
F.1, orari e copertura TV in Svizzera per il GP di Abu Dhabi

Articolo precedente

F.1, orari e copertura TV in Svizzera per il GP di Abu Dhabi

Articolo successivo

Fotogallery: Robert Kubica torna pilota titolare in F1 con la Williams!

Fotogallery: Robert Kubica torna pilota titolare in F1 con la Williams!
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Abu Dhabi
Location Yas Marina Circuit
Piloti Robert Kubica
Team Williams
Autore Roberto Chinchero