Jérôme Stoll lascia la presidenza di Renault Sport Racing

Il manager francese si dimetterà alla fine del suo mandato il 31 dicembre 2020 dopo aver condotto Renault Sport Racing dal 2016: il cambiamento è inevitabile ora che l'attività in Formula 1 verrà affidata al marchio Alpine.

Jérôme Stoll lascia la presidenza di Renault Sport Racing

Jérôme Stoll, presidente di Renault Sport Racing dal 2016 si dimetterà alla fine del suo mandato il 31 dicembre 2020.

La Casa francese ha ufficializzato l’uscita del dirigente che ha seguito in prima persona con Ciryl Abiteboul la crescita del team Renault in Formula 1 che quest’anno ha collezionato tre podi (due con Daniel Ricciardo e uno con Esteban Ocon), e ha raddoppiato i punti dello scorso anno conquistando il quinto posto nel mondiale Costruttori.

Renault Sport Racing nel quinquennio ha vinto anche tre titoli Costruttori in Formula E con Renault e.dams e un titolo Piloti con Sébastien Buemi, prima di cedere l’attività nella serie elettrica prima alla Nissan pur mantenendo le attività di sviluppo del propulsore.

"Questi cinque anni sono stati molto intensi. – ha detto Jérôme Stoll - . Raccogliere la sfida di ricostruire un team di Formula 1 è stata dura: ci vuole tempo, impegno e determinazione incrollabile. Un primo passo è stato fatto con una squadra che ora possiamo vedere sul podio”.

“La Formula 1 è soprattutto un'avventura umana, con incontri e legami che forgiano gioie, delusioni e ricompense inestimabili. I titoli di Formula E e il vedere giovani piloti correre in Eurocup o nella Clio Cup sono parte integrante di quella che è stata una bellissima esperienza”.

“Un nuovo capitolo si sta aprendo con Alpine e sono sicuro che il meglio deve ancora venire. Sono felice e orgoglioso di aver fatto parte di questa grande avventura con tante persone fantastiche".

Luca de Meo presidente di Renault ha voluto fare un saluto a Stoll: "Il legame di Jérôme con la società e la sua convinzione che il motorsport faccia parte del DNA del marchio hanno contribuito al ritorno della Renault in Formula 1 come Costruttore”.

“La sua esperienza e competenza, acquisite durante la carriera in Renault, sono state risorse chiave nella crescita del nostro team di F1. Per tutto questo lavoro svolto negli ultimi cinque anni, grazie Jérôme".

condividi
commenti
Red Bull: il motore la grande incognita del futuro
Articolo precedente

Red Bull: il motore la grande incognita del futuro

Articolo successivo

F1: ridotta la tassa d'iscrizione dei team al Mondiale 2021

F1: ridotta la tassa d'iscrizione dei team al Mondiale 2021
Carica i commenti