Per Vettel Alonso non andava a più di 150 km/h

Per Vettel Alonso non andava a più di 150 km/h

Il ferrarista stava seguendo la McLaren dello spagnaolo ed è rimasto stupito dalla dinamica dell'incidente

Sebastian Vettel con la Ferrari SF15-T è stato un testimone oculare dell'incidente di Fernando Alonso, perchè il quattro volte campione del mondo stava seguendo la McLaren MP4-30 Honda del pilota spagnolo che era appena rientrato in pista dopo una sosta ai box.

Secondo quanto ha raccontato Sebastian alla televisione tedesca, l'asturiano non stava viaggiando oltre i 150 km/h, vale a dire una velocità molto bassa per una Formula 1. Anzi, togliendo il piede dall'acceleratore di una monoposto da Gp, la riduzione di velocità diventa quasi immediata per effetto della resistenza offerta dalle ali e dalla resistenza aerodinamica

Nell'immagine esclusiva pubblicata da Marca vi mostriamo il momento in cui Fernando Alonso ha strisciato contro il muretto dopo la curva 3 del circuito di Barcellona: l'impatto non sembra avere effetti così devastanti (tenuto conto della velocità) per determinare la perdita dei sensi da parte del pilota. Nella foto si nota la sospensione posteriore destra piegata, ma deve essere per effetto della toccata con la protezione.

Al momento non ci sono ancora aggiornamenti nè da parte dei medici, nè da parte della McLaren sulle condizioni di Fernando, anche se Eric Boullier avrebbe detto a conoscenti che la situazione di Alonso non desta alcuna preoccupazione. E questo è il dato principale che tutti aspettano per tirare un grande sospiro di sollievo...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie