Governo francese: nessun finanziamento per la F1

Governo francese: nessun finanziamento per la F1

Si allontana sempre di più l'ipotesi del ritorno del Gp di Francia nel calendario del Circus

Il ritorno del Gp di Francia nel calendario del Mondiale di Formula 1 appariva quasi come qualcosa di scontato fino ad un paio di mesi fa, ma ora, con il cambio di governo, questa possibilità sembra essersi fatta sempre più remota. Nei primi mesi dell'anno si era parlato di un accordo in dirittura d'arrivo per riportare il Circus al Paul Ricard già dal 2013, magari in alternanza con il Gp del Belgio. Poi però gli organizzatori della gara di Spa-Francorchamps hanno annunciato di aver prolungato il loro contratto con Bernie Ecclestone fino al 2015. Inoltre nella bozza del calendario della prossima stagione non c'è traccia della Francia. Oggi è arrivata anche una spiegazione concreta per questo improvviso dietrofront: il ministro dello sport, Valerie Fourneyron, ha infatti annunciato che il governo transalpino non ha alcuna intenzione di finanziare il ritorno della Formula 1 nei suoi confini. "Non è compito dello stato quello di organizzare un Gp di Formula 1" ha tagliato corto. Nicolas Deschaux, presidente della FFSA, la Federazione francese, non ci ha girato troppo intorno e si è detto deluso da questa decisione: "Sono rammaricato per questa scelta del governo, soprattutto in rapporto al grande contributo che lo stato fornisce agli altri eventi sportivi". L'unica speranza, dunque, sembra essere quella di un finanziatore privato per l'evento, anche se al momento non sembra esattamente esserci la fila fuori dalla porta...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie