Formula 1
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
07 mag
-
10 mag
Evento concluso
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
114 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
157 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
171 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
184 giorni

Il Buddh International Circuit ora è struttura per la quarantena

condividi
commenti
Il Buddh International Circuit ora è struttura per la quarantena
Di:
31 mar 2020, 09:47

Il Buddh International Circuit è stato trasformato in una struttura per la quarantena e combattere l'aumento della diffusione di Coronavirus in India.

Le autorità locali si sono date da fare per rivedere il tracciato di 5,14km che ha ospitato il Gran Premio dell'India di Formula 1 dal 2011 al 2013, in modo da consentire ai lavoratori di Delhi che viaggiano per il paese e per il mondo di sostare per i 21 giorni previsti al loro rientro.

Dal 25 marzo, infatti, l'India ha adottato nuove misure restrittive visto l'impennarsi dei casi di COVID-19, saliti a 1300 con 32 morti secondo i dati ricevuti venerdì scorso. Le autorità hanno avvertito tutte le decine di migliaia di lavoratori di non lasciare la Capitale, in modo da non portare il virus nei villaggi vicini allo stato dell'Uttar Pradesh.

L'organizzazione di Jaypee Sports City, che si occupa del Buddh International Circuit, ha quindi deciso di mettere a disposizione il sito fino al 14 aprile, cercando di isolarlo il più possibile; i media locali riportano che comunque l'obiettivo è dare ospitalità anche ad altre 5.000 persone almeno.

La decisione di convertire la città dello sport in una zona di quarantena arriva un mese dopo che il governo locale hanno messo i sigilli al tracciato per il mancato pagamento dei terreni pari a 600 R (circa 80 milioni di dollari), seppur si svolgessero sempre eventi automobilistici.

Jaypee Group ha incontrato diverse difficoltà finanziarie per anni, tant'è che il ramo Jaypee Infratech dal 2017 sta combattendo una azione legale con i proprietari terrieri. Ecco perché dal 2014 il Buddh International Circuit ha dovuto rinunciare alla F1 e ospitare pochissime gare, con solo Asia Road Racing Championship e MRF Challenge che vi hanno corso negli ultimi 6 anni.

Oltre alla pista, anche il Jawaharlal Nehru Stadium (sede dei Commonwealth Games del 2010) e diversi treni sono stati adibiti a posti di accoglienza temporanei.

Articolo successivo
Vasseur propone: "Prolunghiamo la sosta per ridurre i costi"

Articolo precedente

Vasseur propone: "Prolunghiamo la sosta per ridurre i costi"

Articolo successivo

Norris rivela: "Sono più nervoso negli Esport che in F1!"

Norris rivela: "Sono più nervoso negli Esport che in F1!"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Rachit Thukral