Formula 1
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
10 lug
-
12 lug
Evento concluso
G
GP 70° Anniversario
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
22 giorni
04 set
-
06 set
FP1 in
51 giorni
G
GP del Messico
30 ott
-
01 nov
FP1 in
107 giorni
G
GP del Brasile
13 nov
-
15 nov
FP1 in
121 giorni
G
GP da Abu Dhabi
27 nov
-
29 nov
FP1 in
135 giorni

I dottori sono soddisfatti dei progressi di Lauda dopo il trapianto polmonare

condividi
commenti
I dottori sono soddisfatti dei progressi di Lauda dopo il trapianto polmonare
Di:
Co-autore: Norman Fischer, Motorsport-Total Editor
3 ago 2018, 17:04

I medici che hanno operato Niki Lauda hanno detto che il tre volte campione del mondo di Formula 1 sta facendo dei buoni progressi dopo il trapianto polmonare a cui è stato sottoposto giovedì.

(Da sinistra a destra): Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 e Niki Lauda, Mercedes Presidente non esecut
Zolder 1976, Niki Lauda, Ferrari 312 T2
Niki Lauda, ​​Mercedes, presidente non esecutivo con Stirling Moss

Lauda ha subito un intervento chirurgico in Austria, dopo essersi ammalato mentre era in vacanza ad Ibiza. E' stato trasportato con un aereo privato all'ospedale AKH di Vienna, dove rimane ricoverato nel reparto di terapia intensiva.

Uno dei dottori che lo ha operato, Walter Klepetko, ha detto all'emittente televisiva austriaca ORF: "Tutto sta andando molto bene e siamo molto soddisfatti del decorso".

Il dottor Klepetko, che il responsabile di chirurgia toracica dell'ospedale, ha detto che il normale periodo di recupero è di circa due o tre settimane, ma che sarà più lungo per un uomo dell'età di Lauda, che ha 69 anni.

Klepetko poi ha chiarito che l'incidente di cui era stato vittima Lauda al Nurburgring nel 1976, nel quale, oltre a rimanere sfigurato, aveva inalato i gas tossici della benzina dopo che la sua Ferrari aveva preso fuori, non ha avuto alcuna influenza sulla decisione di attuare un trapianto polmonare.

"Si può assolutamente supporre che il trapianto di polmone non sia una conseguenza tardiva di quell'incidente" ha detto.

Articolo successivo
Ricciardo: ecco i tre motivi che lo hanno spinto a preferire la Renault alla Red Bull

Articolo precedente

Ricciardo: ecco i tre motivi che lo hanno spinto a preferire la Renault alla Red Bull

Articolo successivo

Ricciardo: "È triste lasciare la Red Bull, ma penso che fosse il momento giusto"

Ricciardo: "È triste lasciare la Red Bull, ma penso che fosse il momento giusto"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Niki Lauda
Autore Charles Bradley