Formula 1
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso

Hulkenberg in DTM? Martedì l'annuncio che lascia la F1

condividi
commenti
Hulkenberg in DTM? Martedì l'annuncio che lascia la F1
Di:
3 nov 2019, 11:40

Il pilota tedesco avrebbe deciso di accettare l'offerta BMW per correre nel DTM, ma si sarebbe lasciato le mani libere per un'eventuale chiamata da terzo pilota in F1. Per Nico non si tratta di un addio, ma di un arrivederci magari al 2021.

La prossima settimana è atteso un annuncio ufficiale da parte di Nico Hulkenberg. Non si conosce ancora il contenuto di ciò che il trentaduenne pilota tedesco comunicherà, ma non è difficile ipotizzare che sarà ufficializzata la sua assenza al via del prossimo Mondiale di Formula 1.

Dopo nove stagioni Hulkenberg (arriverà a quota 179 Gran Premi al via della gara di Abu Dhabi) ed al momento vanta ben 94 piazzamenti in top-ten per un totale di 509 punti conquistati. La sua miglior stagione resta il 2018, conclusa in settima posizione nella classifica piloti finale

Il cruccio di Nico è quello di non aver mai colto quel piazzamento sul podio che in diverse occasioni è sembrato ad un soffio, ed al momento i suoi migliori risultati restano i quarti posti conquistati a Spa (2012 e 2016) e in Corea 2013.

Con l’arrivo di Esteban Ocon in Renault ogni chance di restare in Formula 1 nelle vesti di pilota titolare è sfumata, compresa l’ultima possibilità in Alfa Romeo, squadra che ha però deciso di confermare Antonio Giovinazzi (anche in questo caso l’annuncio è atteso nell’arco di pochi giorni).

Ma quale futuro attende Hulkenberg? La voce più accreditata lo vede in partenza con destinazione DTM, un impegno importante (che sarebbe da pilota ufficiale BMW) ma che non preclude di poter accettare un ruolo da test driver, o terzo pilota, in un team di Formula 1.

Legarsi ad un team in una serie a ruote coperte non esclude la possibilità di un ritorno nel Circus, ma al netto di imprevisti difficilmente sarà una chance che arriverà in tempi brevi.

A quasi dieci anni dall’esordio in Williams datato 2010 (stagione in cui Hulkenberg ottenne la sua prima ed unica pole position nel Gran Premio del Brasile) Nico si avvia a salutare la Formula 1, nella speranza che sia un arrivederci e non un addio forzato che il pilota tedesco ancora non meriterebbe.

Scorrimento
Lista

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team
1/13

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
2/13

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team
3/13

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19, precede Lance Stroll, Racing Point RP19

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19, precede Lance Stroll, Racing Point RP19
4/13

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team
5/13

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
6/13

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
7/13

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
8/13

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team, durante la drivers parade

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team, durante la drivers parade
9/13

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
10/13

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Marco Wittmann, BMW Team RMG, BMW M4 DTM

Marco Wittmann, BMW Team RMG, BMW M4 DTM
11/13

Foto di: Alexander Trienitz

Bruno Spengler, BMW Team RMG, BMW M4 DTM

Bruno Spengler, BMW Team RMG, BMW M4 DTM
12/13

Foto di: Alexander Trienitz

Gerhard Berger, Presidente ITR, Jens Marquardt, Direttore BMW Motorsport

Gerhard Berger, Presidente ITR, Jens Marquardt, Direttore BMW Motorsport
13/13

Foto di: Alexander Trienitz

Articolo successivo
Ferrari: dopo la direttiva FIA sono calate le velocità massime

Articolo precedente

Ferrari: dopo la direttiva FIA sono calate le velocità massime

Articolo successivo

Ferrari: quei 71 cm che hanno separato Vettel dalla pole

Ferrari: quei 71 cm che hanno separato Vettel dalla pole
Carica i commenti