Horner: "Verstappen non vorrà andare in altri team, se andremo forte..."

Il team principal della Red Bull pensa di poter trattenere Verstappen anche dopo il termine del suo contratto con il team di Milton Keynes. Ma dovrà fornirgli vetture vincenti...

Il 2017 doveva essere l'anno della consacrazione per Max Verstappen, invece, almeno sino a ora, le aspettative riguardo una sua definitiva fioritura sportiva sono state disattese.

La Red Bull RB13 dell'olandese è stata spesso bersagliata da numerosi inconvenienti tecnici, che lo hanno costretto a 5 ritiri in 11 GP sino a ora disputati, tre di questi consecutivi. Il divario in classifica dal compagno di squadra Daniel Ricciardo è molto ampio, con quest'ultimo in grado di vincere anche l'unica gara della stagione del team di Milton Keynes.

Christian Horner, team principal della Red Bull, ha affermato qualche settimana fa che questo momento difficile non farà altro che rafforzare Verstappen, rendendolo ancora più forte. Intanto la RB13 ha fatto passi avanti evidenti rispetto alle prime uscite stagionali e questo lo lascia molto tranquillo per il futuro.

"Max è impaziente come qualsiasi ragazzo della sua età, ma sa bene che ci sono cose buone all'orizzonte che lo attendono", ha detto Horner. "Rispetto a come abbiamo iniziato la stagione, la curva delle nostre prestazioni si è alzata. Questo grazie alla risoluzione dei problemi che avevamo nei primi mesi dell'anno. Rispetto all'anno scorso, inoltre, abbiamo fatto passi avanti molto grandi".

Sotto la lente d'ingrandimento del team c'è la RB13, migliorata da inizio anno ma ancora lontana da poter lottare con Ferrari e Mercedes per le vittorie dei GP e, di conseguenza, dei Mondiali. Questo potrebbe far perdere la pazienza a Verstappen, desideroso di confrontarsi con i migliori per iniziare a mettere a frutto il suo talento per dare la caccia al Mondiale.

Horner, però, non sembra preoccupato riguardo a eventuali interessamenti di Ferrari e Mercedes nei confronti del proprio pilota, nonostante il contratto della stella olandese vada in scadenza al termine della prossima stagione.

"Non c'è motivo di parlare e pensare a quello che accadrà al termine del contratto di Max con noi, al momento. Sta a noi provvedere e dargli una vettura che possa competere per vincere. Sono sicuro che se riusciremo a farlo, Max non avrà desiderio di andare in un altro team, ma di rimanere con noi".

Informazioni aggiuntive di Erwin Jaeggi e Jonathan Noble

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Max Verstappen
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Ultime notizie