Horner: "Non cambieremmo mai il titolo di Max con il Costruttori"

Il team principal della Red Bull ha sottolineato come tutti i membri della squadra siano orgogliosi del titolo ottenuto da Verstappen e come nessuno avrebbe preferito perdere il campionato piloti a favore del Costruttori.

Horner: "Non cambieremmo mai il titolo di Max con il Costruttori"

La stagione di Formula 1 2021 verrà ricordata a lungo per l’intensa lotta per il titolo tra Max Verstappen e Lewis Hamilton. L’olandese è riuscito ad imporsi nel corso dell’ultimo controverso giro del GP di Abu Dhabi, anche se poi l’ufficialità della sua vittoria è arrivata dopo giorni in attesa che la Mercedes decidesse di rinunciare all’appello.

Il team di Brackley, nonostante un silenzio stampa assordante e prolungato, ha lasciato Abu Dhabi con l’ottavo titolo Costruttori in tasca. Un record che sottolinea l’impresa compiuta dalla Red Bull e da Max.

Dello stesso autore, leggi anche:

Nonostante la squadra con sede a Milton Keynes abbia dovuto rinunciare al corposo premio economico riservato al team primo in classifica, Christian Horner si è detto assolutamente soddisfatto per come si sia conclusa la stagione.

"Il Costruttori è il titolo più importante da un punto di vista economico. Le entrate vengono distribuite in base alle tue prestazioni nel campionato. Penso che ogni dipendente del nostro team, e probabilmente della maggior parte delle squadre, sia ricompensato in base alla posizione ottenuta nel campionato Costruttori, al contrario di quello piloti”.

"Quest’ultimo, però, regala una maggiore popolarità e prestigio. Non credo che ci sia un solo dipendente della nostra azienda che avrebbe scambiato il primo posto nel Costruttori con quello ottenuto nel campionato piloti".

Max Verstappen, Red Bull Racing con la squadra

Max Verstappen, Red Bull Racing con la squadra

Photo by: Getty Images / Red Bull Content Pool

Horner ha poi sottolineato come i festeggiamenti visti alla sede della Red Bull nella settimana dopo Abu Dhabi abbiano mostrato quanto il titolo ottenuto da Verstappen abbia significato per tutto il suo staff.

"Tutti sono così orgogliosi di ciò che ha raggiunto. Naturalmente il titolo costruttori ha un'importanza enorme per via della distribuzione delle entrate, e stiamo parlando di milioni e milioni di dollari di differenza tra un primo e un secondo posto, per esempio”.

"Ma il prestigio del campionato del mondo piloti è la cosa più importante. È quello che vuoi davvero. E questo è il motivo per cui ha significato così tanto ottenerlo".

Dal 2014 ad oggi la Red Bull è stata l’unica squadra in grado di interrompere il dominio Mercedes nell'era turbo-ibrida e per Horner la vittoria di Verstappen ha avuto il sapore di un primo titolo assoluto.

“Questo titolo ha un sapore speciale come il primo che abbiamo conquistato. L’intensità necessaria per riuscire ad ottenerlo è stata pazzesca ed il fatto di aver lottato con dei rivali di qualità come Lewis e la Mercedes ci ha spinto probabilmente oltre quello che pensavamo di essere in grado di fare”.

"Ciò che lo rende ancora più gratificante è il fatto che durante l'era ibrida la Mercedes ha sempre dominato, ha annientato i rivali. Finalmente siamo riusciti a realizzare una macchina competitiva e Max non si è fatto sfuggire l’occasione".

"Riuscire ad ottenere il titolo piloti è un momento di grande orgoglio per noi, e siamo tremendamente orgogliosi di ciò che Max è riuscito a raggiungere".

 

condividi
commenti
F1 | Haas completa il crash test della nuova VF-22
Articolo precedente

F1 | Haas completa il crash test della nuova VF-22

Articolo successivo

F1 Stories | Verstappen, la nascita di un Campione decisa... da un'asta

F1 Stories | Verstappen, la nascita di un Campione decisa... da un'asta
Carica i commenti