Horner: "Max ha danneggiato il fondo e gli è costato 1 decimo"

Il passaggio su un cordolo in Q1 ha danneggiato il fondo della RB16B numero 33 ed è costato 1 decimo a Verstappen. L'olandese ha però colto la pole comunque con 388 millesimi di vantaggio su Hamilton.

Horner: "Max ha danneggiato il fondo e gli è costato 1 decimo"

Max Verstappen ha iniziato il Mondiale 2021 nel migliore dei modi, cogliendo una strepitosa pole position al Gran Premio del Bahrain battendo entrambe le Mercedes W12, favorite dopo il filotto di iridi inanellato dal team di Stoccarda dal 2014 a oggi.

L'olandese ha dato il suo meglio in Q3, firmando un ultimo giro di alto livello e staccando il 7 volte campione del mondo Lewis Hamilton di 388 millesimi, ovvero quasi 4 decimi di secondo. Un divario rilevante, dovuto a una prestazione sontuosa del pilota della Red Bull, ma anche a qualche errore commesso dallo stesso Lewis nel settore centrale del suo ultimo tentativo.

E' anche vero, però, che Max Verstappen - nel corso della Q1 - ha rovinato il fondo della propria Red Bull RB16B. Max si è subito accorto del problema e ha chiesto via radio al team di controllare la monoposto. Questa, effettivamente, ha denotato un problema al fondo.

Al termine delle Qualifiche, intervistato da Sky Sports, Christian Horner ha parlato proprio del problema al fondo che, stando al team di Milton Keynes, ha rallentato l'olandese.

"Max ha colpito il cordolo con il fondo della monoposto e l'impatto è stato piuttosto forte. La monoposto era molto bassa e nell'impatto sono volati via un paio di pezzi del fondo. Creo che il danno sia quantificabile in un decimo di secondo per il resto delle qualifiche".

"Se pensiamo alla preoccupazione di Max dopo l'impatto avvenuto in Q1, al suo 'Oh no!", non l'ha certo fatto per ingigantire la cosa. Ma di sicuro è riuscito a gestire tutto molto bene", ha concluso il team principal della Red Bull.

condividi
commenti
GP del Bahrain: la griglia di partenza
Articolo precedente

GP del Bahrain: la griglia di partenza

Articolo successivo

Wolff: "Le regole 2021 ci penalizzano, ma noi lottiamo"

Wolff: "Le regole 2021 ci penalizzano, ma noi lottiamo"
Carica i commenti