Horner duro con Ticktum: "A volte apre la bocca senza accendere il cervello"

condividi
commenti
Horner duro con Ticktum:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
28 set 2018, 12:18

Il team principal della Red Bull è intervenuto sulla polemica accesa da Dan Ticktum al termine del round del Red Bull Ring in F3 Europea ed ha allontanato il pilota dalla F1 affermando come gli serva ancora del tempo per maturare.

Dan Ticktum è stato l’assoluto protagonista delle cronache di questa settimana. Il pilota del vivaio Red Bull che corre nella Formula 3 Europea, era giunto in Austria, penultimo appuntamento stagionale, in cima alla classifica piloti con tre punti di vantaggio su Mick Schumacher ed è tornato a casa in seconda posizione con 49 lunghezze di distacco dal figlio del sette volte campione del mondo di Formula 1.

La crescita di Mick Schumacher nella seconda parte della stagione è stata netta. Dopo il primo successo ottenuto in Gara 3 a Spa-Francorchamp, il tedesco si è sbloccato e negli ultimi due appuntamenti del Nurburgring  e del Red Bull Ring è stato in grado di centrare 5 vittorie su sei gare.

Ticktum, invece, non è riuscito a salire sul gradino più alto del podio dall’appuntamento di Silverstone ed ha mostrato di subire la pressione dei suoi compagni di team, in particolare Juri Vips.

In occasione di Gara 2 al Red Bull Ring, inoltre, l’inglese è stato costretto ad un ritiro pesante in ottica campionato quando si è trovato schiacciato, nel corso dei giri conclusivi della corsa, tra le monoposto di Daruvala e Fenestraz.

La rabbia per aver perso la leadership della classifica quando al termine del campionato manca soltanto l’ultimo appuntamento di Hockenheim ha indotto Ticktum a scrivere un post polemico (poi cancellato ndr.) sul suo profilo Instagram nel quale ha affermato come le monoposto di Schumacher e Vips fossero di un altro livello rispetto al resto dei concorrenti.

Come se non bastasse, Ticktum ha poi risposto ad un utente affermando di non avere possibilità di vincere il titolo della F3 Europea perché il suo cognome non è Schumacher.

Il caos mediatico scatenato da queste dichiarazioni è stato enorme, e sul punto è voluto intervenire il team principal della Red Bull, Christian Horner, che ai microfoni di Sky UK ha dichiarato: “Ha una grande personalità, ma delle volte apre la bocca senza far funzionare il cervello”.

“E’ un pilota di talento, ma deve fare un ulteriore passo avanti per poter guidare in Formula 1. E’ molto veloce, ma deve ancora smussare alcune spigolosità”.

Il nome di Dan Ticktum era stato affiancato alla Toro Rosso per la prossima stagione per prendere il sedile lasciato libero da Pierre Gasly. Tuttavia il pilota inglese, anche in caso di vittoria del campionato europeo di Formula 3, non avrebbe i punti necessari per ottenere la superlicenza.

A differenza di Ticktum, Mick Schumacher ha già matematicamente conquistato i punti necessari per poter esordire in Formula 1, ma è altamente probabile che il tedesco preferisca passare in Formula 2 il prossimo anno.

Horner ha rivolto parole di elogio per l’attuale leader della F3 Europea: “Mick sta facendo un grande lavoro. E’ stato dominante da metà stagione in poi ed è diventato l’uomo da battere”.

Informazioni aggiuntive di Valentin Khorounzhiy

Prossimo articolo Formula 1
La Haas ha ricevuto un risarcimento per l'incidente di Grosjean a Sepang nel 2017

Articolo precedente

La Haas ha ricevuto un risarcimento per l'incidente di Grosjean a Sepang nel 2017

Articolo successivo

GP di Russia LIVE, Prove Libere 2

GP di Russia LIVE, Prove Libere 2
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Russia
Sotto-evento Venerdì, prove libere 2
Piloti Dan Ticktum
Team Red Bull Racing Acquista adesso
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Intervista