Horner: "La Mercedes aveva una velocità di punta incredibile"

Il team principal della Red Bull ha spiegato come negli ultimi appuntamenti i tecnici della sua squadra siano stati insospettiti dalle velocità massime fatte registrare dalle Mercedes e da qui è poi scaturito il controllo della FIA.

Horner: "La Mercedes aveva una velocità di punta incredibile"

Il weekend del Gran Premio del Brasile sarà ricordato a lungo tra gli appassionati per la infinita attesa che ha portato alla squalifica di Lewis Hamilton ed alla multa per Max Verstappen per quanto accaduto al termine delle qualifiche del venerdì.

Il sette volte campione del mondo, dopo aver ottenuto il miglior tempo con un margine di 4 decimi sull’olandese, è stato squalificato per l’irregolarità dell’ala posteriore, mentre l’olandese è stato multato con una sanzione di 50.000 euro per aver toccato con mano proprio il componente incriminato sulla Mercedes in parco chiuso.

L’intrigo ha richiesto quasi 24 ore prima che venisse risolto e poco prima del via della terza Sprint Qualifying stagionale Christian Horner ha spiegato ai microfoni di Sky UK le sensazioni vissute dal suo team in questi due giorni davvero intensi.

“Credo che fosse l’unica conclusione cui potevano arrivare i commissari. Abbiamo vissuto una situazione simile nel 2012 quando abbiamo fallito un test relativo all’ala anteriore. Sarei rimasto sorpreso se avessero proposto ricorso”.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Photo by: Charles Coates / Motorsport Images

Horner ha poi spiegato come il dubbio che l’ala posteriore della Mercedes non rispettasse il dettato regolamentare era sorto da qualche gara a seguito delle velocità massime di tutto rispetto riscontrate negli ultimi appuntamenti.

“Nelle ultime tre o quattro gare la Mercedes ha mostrato una velocità di punta in rettilineo incredibile. Lo abbiamo visto in Messico lo scorso weekend…”.

“Non si progettano dei particolari di proposito per infrangere  regolamenti perché sarebbe illegale. Gli ingegneri si spingono sempre al limite e cercando di interpretare i regolamenti. Quest’anno la sfida tra noi e la Mercedes è intensa e questo dà alla FIA molti mal di testa perché deve sorvegliare la situazione”.

Leggi anche:

Il team principal della Red Bull ha poi scherzato sull’episodio avvenuto in parco chiuso che è costato a Max Verstappen 50.000 euro di multa.

“Tutti i piloti sono curiosi. Sebastian è il re di questi aspetti e credo che sia diventata una abitudine per tutti. Ogni pilota guarda nel dettaglio le vetture dei rivali. In ogni caso è una situazione ironica perché riceverà un bonus di 50.000 euro per aver fatto la pole!”.

Horner ha poi fatto una previsione in merito alla complicata gara in rimonta che attende Lewis Hamilton.

“La Mercedes ha mostrato un passo incredibile e questa è una pista dove superare è facile. Non sarei affatto sorpreso di vedere Lewis in top 10 alla fine della Sprint Qualifying. Su questo tracciato tutto può succedere”.

condividi
commenti
LIVE Formula 1 | Gran Premio di San Paolo: Sprint Qualifying
Articolo precedente

LIVE Formula 1 | Gran Premio di San Paolo: Sprint Qualifying

Articolo successivo

F1 | Piola: "Giusta la sanzione ad Hamilton per l'ala"

F1 | Piola: "Giusta la sanzione ad Hamilton per l'ala"
Carica i commenti