Honda: modifiche di elettronica alla power unit di Gasly per evitare altri guai

La Red Bull ed il suo motorista Honda hanno apportato delle modifiche alla power unit di Pierre Gasly, dopo che il francese è stato escluso dalle qualifiche di Baku per infrazione legata al flusso di carburante.

Honda: modifiche di elettronica alla power unit di Gasly per evitare altri guai

Il portacolori della Red Bull è stato escluso dai risultati delle qualifiche di Baku (ma ha comunque ottenuto l'ok per disputare il GP, avendo dimostrato nelle libere di poter stare dentro al 105%), perché sulla sua RB15 è stata riscontrata una violazione del flusso di carburante di 100 kg/h.

Il francese, tuttavia, sapeva già che avrebbe dovuto prendere il via dalla pitlane, in quanto nelle prove libere di venerdì non si era fermato alle operazioni di verifica del peso.

In ogni caso, Gasly è sceso in pista nella Q1, nella quale ha fatto anche segnare il miglior tempo in 1'41"335, favorito anche dalla scia che gli ha offerto la Racing Point di Lance Stroll sul rettilineo di partenza.

 

Gasly ha registrato una velocità massima di oltre 340 km/h in questa fase e la Red Bull ha spiegato che questo ha portato ad un inatteso aumento del flusso di carburante, che ha portato la RB15 del francese a superare il limite.

Tuttavia, la squadra di Milton Keynes si è anche detta convinta che l'aumento del flusso di carburante non abbia avuto un impatto significativo sul tempo di Gasly. 

Leggi anche:

Per andare sul sicuro, ed evitare che ci possa essere una recidiva del problema in gara, la Red Bull ha apportato qualche modifica di elettronica alla power unit di Gasly.

Modifica che riguarda solamente la vettura del pilota transalpina e nessuna delle altre tre motorizzate Honda. Una modifica di questo tipo avrebbe richiesto una partenza dalla pitlane, ma nel caso di Gasly non cambierà nulla, visto che era già questo il suo destino.

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
1/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
2/15

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
3/15

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
4/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
5/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
6/15

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
7/15

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
8/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
9/15

Foto di: Hasan Bratic / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
10/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing
Pierre Gasly, Red Bull Racing
11/15

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
12/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
13/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
14/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing
Pierre Gasly, Red Bull Racing
15/15

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

 

 

condividi
commenti
Rivoluzione Red Bull: la sospensione anteriore della RB15 è un sistema multilink

Articolo precedente

Rivoluzione Red Bull: la sospensione anteriore della RB15 è un sistema multilink

Articolo successivo

Alfa Romeo: l'ala di Raikkonen flette troppo, anche Kimi parte dalla pitlane

Alfa Romeo: l'ala di Raikkonen flette troppo, anche Kimi parte dalla pitlane
Carica i commenti