Hamilton vuole il rinnovo con la Mercedes prima di Natale

Lewis Hamilton vuole firmare il rinnovo con la Mercedes prima di Natale, dopo che la sua positività al COVID-19 ha finito per ritardare i colloqui.

Hamilton vuole il rinnovo con la Mercedes prima di Natale

Hamilton ha ottenuto il suo settimo titolo di Formula 1 quando mancavano tre gare al termine della stagione 2020, ma al momento è ancora senza un contratto per il 2021, dal momento che aveva deciso di rimandare la trattativa con la Mercedes fino alla chiusura dei giochi.

Dopo essere risultato positivo al COVID-19 dopo il Gran Premio del Bahrain, tuttavia, la Mercedes è stata costretta a rimandare i colloqui dopo aver fatto dei "piccoli passi".

Sia Hamilton che la Mercedes hanno sempre espresso il desiderio di continuare il loro rapporto, che ha portato a 74 vittorie e sei titoli mondiali, insistendo sul fatto che un nuovo accordo era una formalità.

Alla domanda, posta dopo il Gran Premio di Abu Dhabi, su quando si potrà finalmente arrivare alla firma, Hamilton ha detto che spera di raggiungere l'accordo sul nuovo contratto nel breve periodo che ci separa dal Natale.

"Speriamo nelle prossime due settimane", ha detto Hamilton.

"Ci piacerebbe concludere l'affare prima di Natale, credo. Ho intenzione di essere qui l'anno prossimo. Voglio essere qui l'anno prossimo. Penso che noi, come squadra, abbiamo più cose da fare insieme sia in Formula 1 che fuori".

"Spero che possiamo iniziare la trattativa questa settimana, sperando di riuscire a chiudere le cose prima di Natale".

Leggi anche:

La Mercedes è una delle tre squadre che devono ancora finalizzare la propria formazione per la stagione 2020, avendo annunciato solo Valtteri Bottas fino ad oggi. Sia la Red Bull che l'AlphaTauri devono ancora ufficializzare il loro secondo pilota.

A differenza di queste due squadre, la Mercedes ha inserito Hamilton nella entry list provvisoria della FIA che è stata diramata la scorsa settimana.

Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, si è detto certo che l'accordo con Hamilton arriverà e che non c'è nessuna ragione per cui non debba andare così, aggiungendo che i ritardi sono dovuti solamente alla positività di Lewis al COVID-19.

"Avremo questa conversazione", ha detto Wolff.

"Abbiamo sempre detto che lo avremmo fatto dopo la conquista del titolo e poi il virus ci ha costretto a ritardare le cose di una decina di giorni. Ora dobbiamo solo sederci, che sia virtualmente o dal vivo".

condividi
commenti
Alonso sfrontato: "Il test di domani non sarà importante"
Articolo precedente

Alonso sfrontato: "Il test di domani non sarà importante"

Articolo successivo

Retroscena Mercedes: nel serbatoio rimasti 13 kg di benzina?

Retroscena Mercedes: nel serbatoio rimasti 13 kg di benzina?
Carica i commenti